giovedì 22 novembre 2012

Strudel al cavolfiore e caprino

Dopo due giorni stile trottola: Formello-Roma, Roma-Formello...avanti e indietro, amichetti a pranzo e amiconi a cena...oggi: vacanza! Ho approfittato che il signor Bubo fosse a casa (miracolo), sveglia disinserita e...niente scuola (molto poco educativo:lo so)!!! Provo a postare qualcosa mentre i piccoli mi vagano intorno: uno è un cavaliere medioevale, l'altro il suddito soldato e la mostra piccola il gatto con gli stivali...C.

Strudel cavolfiore e caprino

500g cime di cavolfiore
250g pasta sfoglia pronta
100g caprino smalmabile
sale 
pepe
olio
semi di sesamo
1 uovo




Pulite e dividete in cimette i cavolfiori, lavateli sotto l'acqua corrente e lessateli in acqua bollente per circa 10 minuti. Toglierli dal fuoco e ripassarli in padella con un po' di olio, sale e pepe.
Stendere la pasta sfoglia direttamente sul foglio di carta forno con cui viene venduta, spalmarvi il caprino e adagiarvi sopra le cimette di cavolfiore un po' sminuzzate, in modo tale da lasciare libero un margine di 2 cm circa. Ripiegare verso l'interno i bordi e, aiutandovi con la carta forno, arrotolate la sfoglia sul ripieno, sigillando bene le estremità in modo tale che il ripieno non fuoriesca. Spennellare con dell'uovo sbattuto e cospargere la superficie con dei semi di sesamo. Cuocere a 200° per 30 minuti circa.
Servitelo tiepido. 





Nessun commento:

Posta un commento