lunedì 12 novembre 2012

Vellutata ai porri

Oggi, da brava casalinga, mi sono toccate le pulizie del lunedì...bleah! Sarà che il sabato e la domenica mollo completamente, ma il lunedì la casa sembra uscita da un bombardamento...
E poi finalmente uno degli ultimi baluardi della presenza di infanti per casa è stato relegato in cantina: il lettino! Che tristezza....covando l'illusione di farla restare piccola per sempre avrei tenuto lì dentro la piccola iena fino ai quindici anni...ma abbiamo deciso fosse ora di dividere il grande insonne dai due gnomi..e così smontaggio avvenuto...
Poco tempo per la cucina, due porri in bella vista e la vellutata è saltata fuori...

Vellutata ai porri

2 porri
400 g patate
600 ml di brodo vegetale (o 600 ml acqua e un dado)
400 ml latte
40 g burro
sale
pepe

Dopo aver pulito i porri (attenzione alla sabbia), eliminare la parte più verde e tagliarli a listarelle. Metterli in un tegame con il burro e lasciarli insaporire. Intanto sbucciare le patate, tagliarle a cubetti e aggiungerle ai porri. Coprire con il brodo e il latte, aggiustare di sale e pepe e lasciare sul fuoco per una mezzora coperto. Frullare e guarnire con fettine di porro fatte saltare in padella con un goccio d'olio.



Rapida, veloce e indolore...C.




1 commento:

  1. Buoooooooona la vellutata di porri ! Anch'io la faccio spesso perchè mi piaccion i sapori dolci (non si era capito, eh !). Sarà pure indolore...ma come puzza il porro non olezza nessun altro vegetale. Mi resta l'odore in casa anche un paio di giorni. Ma per la vellutata...questo ed altro ! Capisco bene la tua tristezza, eccone ! Il mio ha 14 anni ed è ancora molto affettuoso e coccolone ma ogni giorno che passa lo sento scappare sempre più. Sigh !

    RispondiElimina