martedì 19 febbraio 2013

Millefoglie di aringa affumicata e mela verde

Casa non più casa, ma piccolo lazzaretto con marito che non accenna a  guarire e che da bravo untore sta contagiando i piccoli mostri...la sottoscritta che imperterrita continua a cucinare incurante delle sofferenze altrui: "Mamma, ti prego: la vellutata di castagne no!"..., "Moglie cara (pare vero): quinto quarto noooo..."...mentre una lingua continua a bollire sul fuoco da ore...
...beh: in qualche modo ci si deve pur vendicare!
Un velo di speranza  ha squarciato il grigiore dei visi immusoniti alla vista di questo piccolo assaggio...che è rimasto tale, visto che gli ingredienti che lo componevano sono stati trafugati dalla mamma per i suoi ospiti: almeno è stato apprezzato!C.


Cosa serve:

...in questo caso le dosi sono indicative...dipende da quante "torrette" avete intenzione di realizzare...

aringa affumicata
pasta fillo
semi di sesamo
burro
mela Granny Smith
finocchio
peperoncino in povere ( ne ho uno ultra piccante cambogiano)

Riscaldare il forno a 170°.Con delle forme tonde ricavare quattro dischetti decrescenti (uno più piccolo dell'altro) da un "foglio" di carta fillo. In un tegamino far tostare leggermente con una noce di burro un cucchiaio di semi di sesamo.
Disporre i semi sui dischetti e mettere in forno a 170° fino a doratura (2-3 minuti).
Una volta sfornati spolverizzare con la polvere di peperoncino.
Pulire il finocchio e tagliarlo in fettine sottili, far altrettanto con la mela senza sbucciarla.
Comporre il "millefoglie": su un dischetto disporre 2-3 pezzettini di aringa, qualche listarella di finocchio e uno spicchio di mela. Alternare per tre strati, concludere con un dischetto di pasta.

Considerazioni:

Non semplicissima la gestione nel mangiarlo...


Con questa ricetta spero di partecipare al contest di Cinzia


14 commenti:

  1. Cavolicchio.... un'opera d'arte!!! O__O
    Complimentissimi!
    E auguri ai malaticci! <3

    RispondiElimina
  2. Cri, queste torrette sono semplicemente fantastiche, geniali! :D Complimenti, un bacione e speriamo che questa influenza passi presto... io invece ho mal di testa da due giorni :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....in bocca al lupo...riposati! cri

      Elimina
  3. Cri che opera d'arte!! Davvero stupenda! Povera, circondata da malatini eh? Ma più che vendetta.. tu gli servi amore su un piatto d'argento, cara :) p.s. sulla stanchezza e sulle emicranie meglio che non mi pronuncio: ma tanto, mica me posso fermà :)

    RispondiElimina
  4. stupendo! affumicati e frutta sono la mia passione :-)
    in bocca al lupo per il tuo lazzaretto!
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  5. Hahaha..mi piacciono le tue considerazioni!! ;)
    ho scoperto l'aringa da poco e questa ricettuzza mi sembra squisita!! un bacio

    RispondiElimina
  6. anche qui da me siamo in versione lazzaretto!!! :-D però la malata sono io... bellissima ricetta e la tua attitudine mi piace un sacco! ;-)

    RispondiElimina
  7. Pure voi appestati!! anche noi...io pensavo di essermela cavata e invece proprio questa sera sto capitolando...
    la pasta fillo, quella è una gran cosa già di per sè e mixata a questi ingredienti fa la sua bella funzione di accompagnarli spezzando il gusto e le consistenze. Bravissima!! un abbraccio e grazie, Vale

    RispondiElimina
  8. ahia... i malanni di stagione! noi per quest'anno ce la siamo scampata entrambi, sarà che non abbiamo cuccioli per casa a passarci ogni bene? :) le torrette le vedrei benissimo per una entrata in una cena appettitosa... però mi piacerebbe riuscire a fare anche la pasta fillo in casa! prima o poi mi applicherò! un bacino, sere

    RispondiElimina
  9. Complimenti...questa ricetta oltre ad essere una delizia per il palato lo è anche per gli occhi!
    Molto raffinata la presentazione!
    Comlimenti davvero!
    A presto!

    RispondiElimina
  10. buono e bello!brava io mi aggiungo se ti va passa da me

    RispondiElimina
  11. mi piace un sacco..me l' ero persa questa cavolo!ahahah ti immagino a cucinare lingue e frattaglie per giorni..e ogni tanto dai un pò di respiro con questi stuzzichini alla tua "squadra"..sei forte :)bacio

    RispondiElimina
  12. Che ricetta !!! E che foto!!! Bravissima!

    RispondiElimina