venerdì 15 febbraio 2013

Profitterol

...ho iniziato a pensare a quale dolce potesse rappresentarmi per il contest di Il bosco di Alici...il vuoto...
I miei dolci preferiti sono quelli secchi, ma più secchi che non si può (...tipo le ciambelline la vino); i dolci caldi, possibilmente con la frutta (...torta di mele con quintalate di cannella); non amo la cioccolata; le creme le mangio per gola....ma non le amo particolarmente; il cioccolato...potrei farne a meno...e quale dolce vado a scegliere? Il profitterol: cioccolato, crema e freddo..
Anche la scelta contro i miei gusti rientra nel mio modo di essere: non ho le idee chiare...mai. 
Non ho avuto la fortuna di avere una passione fin da piccola: per arrivare dove sono ho percorso tante strade, preso sentieri e viottoli...l'unica certezza era avere dei figli, fare la mamma e poi la nonna (come scrissi in un tema alle elementari) e in questo sono stata accontentata...
Ho scelto il profitterol non tanto per il sapore quanto per il modo in cui è realizzato. Richiede precisione, quella che vorrei avere e non ho. E' esteticamente elegante, quello che vorrei essere e non sono...ma sotto sotto un difetto ce l'ha: quando lo si mangia esplode e diventa allegro, disordinato e molto meno elegante...e questa sono io! C.


Pasta choux:

150g farina00
100g burro
125ml latte
125ml acqua
4 uova
sale

Portare ad ebollizione il latte e l'acqua in una casseruola, unire il sale e il burro a pezzi.
Togliere la casseruola dal fuoco ed aggiungere a pioggia la farina setacciata, mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo.
Mettere il composto di nuovo sul fuoco a fiamma bassa, mescolando sempre finché si staccherà dalle pareti. Trasferire il composto in una ciotola, farlo intiepidire ed aggiungere le uova uno alla volta.
Con una sac a èpoche disporre il composto in piccole pallottole ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno.
Cuocere a 180° per 20-25 minuti.


Crema farcitura:

2 rossi d'uovo
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
2 bicchieri di latte 
scorza di limone
125ml panna da montare

Con le fruste sbattere i tuorli con lo zucchero in un pentolino che possa andare sul fuoco. Ottenuto un composto spumoso aggiungere la farina e continuare a sbattere. Poco alla volta aggiungere anche il latte. Mettere un pezzo di scorza di limone. Portare sul fuoco e mescolando sempre con un cucchiaio di legno far ispessire la crema. Far raffreddare (per non far formare la pellicina o spolverizzare con un cucchiaio di zucchero o ricoprire con pellicola). Togliere la scorza di limone.
Montare la panna ed aggiungerla alla crema.

Per la copertura:

250g cioccolato fondente
250g panna

Tritare il cioccolato. Far scaldare la panna, senza portarla ad ebollizione. Aggiungere il cioccolato e far sciogliere. Mettere al fresco...sarà pronta quando rotolandovi un bignè farcito riesca a velarlo...

Farcire i bignè con l'aiuto di una sac a poche, rotolarli nella ganache al cioccolato e formarvi una piccola piramide....profitterol fatto!

Visto che la vera passione dei miei piccoli sono i bignè con la panna, con quelli in più ho fatto questi:





Con questa ricetta spero di partecipare al contest de Il bosco di Alici






5 commenti:

  1. E tu sei perfetta così! Forse perchè il tuo essere è quello di mutare e di sondare tanti sentieri e tante strade.. per ricavarne il meglio! <3 E questi profitterol?? Posso ap-profitterol-arne??? :D Che meraviglia! Un abbraccio stella e un felice fine settimana! <3

    RispondiElimina
  2. Mi piace come ti sei descritta. Anch'io come te non avevo una passione chiara da piccola. Mi è diventata chiara troppo tardi ...purtroppo

    RispondiElimina
  3. Un classico insuperabile, una meraviglia. Brava li hai fatti benissimo quei bignè. Anch'io da piccola dicevo a tutti di voler fare la mammma e ci sono riuscita per un pelo! Grazie di aver partecipato. A presto.

    RispondiElimina
  4. Cristiana, estão maravilhosos estes profiteroles, de cortar a respiração!!!
    Beijinhos, bom domingo!
    Madalena

    RispondiElimina