sabato 19 marzo 2016

Torta Mazzini

In una delle lettere che G. Mazzini scrive alla madre (1834-46), da Grenchen (Svizzera), si trova questa sua ricetta: 
“Prima di dimenticarmi, voglio mantenere la mia promessa. Eccovi la ricetta che vorrei faceste e provaste, perché a me piace assai, traduco alla meglio, perché di cose di cucina non m’intendo, ciò che mi dice una delle ragazze (della casa ove M. abitava) in cattivo francese: Pelate e pestate fine fine tre oncie di mandorle, tre once di zucchero fregato prima ad un limone, pestato finissimo. Prendete il succo di un limone, poi due gialli d’uovo, mescolate tutto questo e muovete, sbattete il tutto per alcuni minuti , poi sbattete i due bianchi di uovo quanto potete: “en neige”, dice essa, come la neve, cacciate anche questi nel gran miscuglio, tornate a muovere. Ungete una “tourtiere”, cioè un testo da torte, con butirro fresco, coprite il fondo della tourtiere con pasta sfogliata, ponete il miscuglio nel testo, su questo strato di pasta sfogliata, spargete sopra dello zucchero fino e fate cuocere il tutto al forno.”
Per la Settimana dedicata alla cucina dell'Unità d'Italia questo il mio contributo, ringrazio Giulia per avermi segnalato questa torta che non conoscevo e si è rivelata una piacevole sorpresa.

Ingredienti (ricetta presa da Massaiemoderne) per una teglia da 16 cm:
85 g di zucchero semolato
85 g di mandorle
2 uova
1 limone
1 rotolo di pasta sfoglia
zucchero a velo per decorare
Tritate con il mixer le mandorle. Montate i tuorli con lo zucchero, unitevi le mandorle tritate. Aggiungete il succo di limone e per ultimo le chiare montate a neve. Rivestite una tortiera con la pasta sfoglia e versatevi il composto. Spolverate con lo zucchero a velo. Fate cuocere per 30 minuti a 180 °.


4 commenti:

  1. Ma dai...non la conoscevo neanche io, È davvero interessante questa torta. Questa settimana è tutta una sorpresa

    RispondiElimina
  2. Ma dai...non la conoscevo neanche io, È davvero interessante questa torta. Questa settimana è tutta una sorpresa

    RispondiElimina
  3. ricorda un po' la torta greca mantovana, deve essere deliziosa

    RispondiElimina
  4. Grazie mille, Cristiana! Un altro contributo alla mia settimana, sono commossa!
    E questa torta la punto da un bel po', dovrò decidermi a provarla! :)

    RispondiElimina