Curry di verdure sbagliato in tajine con polpettine di carote ai due colori


In questi ultimi mesi io e Cri ci siamo incontrate spesso i giovedì sera...oserei dire quasi tutti i giovedì. E perché? Semplice...c’era la seconda edizione di MasterChef! 
Ora: io sono molto contenta che abbia vinto l’avvocato (e anche Uccia- ovvero Cri-, come la chiamo simpaticamente solo io). La trovavo creativa e piacevolmente simpatica, pronta a non farsi sottomettere e con un bel caratterino. Gli altri due finalisti...mah. Andrea troppo insicuro e  Maurizio arrogante e fastidioso. 
Ma passiamo alla ricetta di oggi. Quante volte avete sentito intitolare i piatti dagli stessi concorrenti con il termine “sbagliato”? Insieme alla definizione “mappazzone” dello chef Barbieri sono le connotazioni che più mi sono rimaste impresse di questa edizione. Bene, oggi li ho voluti rappresentare entrambi. Questo non è certo un curry e l’aspetto... avrebbe sicuramente vinto la demarcazione preferita dello chef emiliano. 

Pensiero/domanda: ora che la seconda edizione si è conclusa io e Cri dobbiamo inventarci un’altra scusa per la ripetuta visita settimanale. Qualcuno/a di voi ha idee da suggerirci?
V.




Per il “curry”

1 cipolla bionda
2 zucchine medie
2 carote
2/3 patate
1 pomodoro ramato
200 gr. di ceci lessati
1 peperoncino piccante
150 ml di latte di cocco
1 cucchiaio abbondante di curry in polvere
olio di semi di sesamo

Per le polpettine di carote

300 gr di carote grattuggiate
80 gr di ricotta salata
1 uovo
50 gr di farina di mais
semi di sesamo e di papavero


In una pentola di coccio (io ho usato una tajine) stufare la cipolla con il peperoncino, l’olio e poca acqua. Appena sarà leggermente imbiondita aggiungere le patate e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti. Aggiungere le carote tagliate a rondelle spesse e le zucchine. Lasciar cuocere altri 5 minuti e aggiungere il pomodoro a filetti a cui avreter tolto la buccia e i semi, i ceci, il latte di cocco e la polvere di curry. Aggiustare di sale e lasciar cuocere a fuoco molto basso per circa 45 minuti. Nel frattempo preparate le polpette. Strizzate bene le carote e impastatele con l’uovo, la farina, un pizzico di sale e la ricotta grattugiata. Formare con le mani delle polpettine e passarne la metà nei semi di sesamo e l’atra metà nei semi di sesamo e papavero mischiati assieme. Distribuirle in una teglia appena unta con un pochino di olio di sesamo e infornare a 200° per circa 20 minuti o fino a doratura. Servire le polpettine sul curry di verdure ancora caldo. 




Con questa ricetta spero di partecipare al contest di Il blog di Max





Commenti

  1. Non ho seguito Masterchef quindi non posso pronunciarmi.. ma su questa tajine mi pronuncio eccome: splendida!! Bravissima Vale! :D Una bontà unica.. e per vedervi.. basta la scusa di una scusa ;) Un momento tutto per voi direi che è 'd'obbligo' e sacrosanto :D Un abbraccio e un felice lunedì! :D

    RispondiElimina
  2. Concordo con te su Andrea che era troppo insicuro e Maurizio troppo arrongante...però anche l'avvocato non scherzava in fatto di modestia!! Mi piacciono le persone che credono in se stesse ma quando pensano di essere sempre i migliori...boh, penso che ci voglia anche un po' di umiltà nella vita.
    Quanto alla tua ricetta...è una delizia!! un bacio cara, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Ciao, purtroppo non ho potuto inserire la ricetta per via delle uova e della ricotta...mi spiace tanto anche perchè la tua partecipazione, da non vegana, mi piaceva tantissimo, se hai voglia ti aspetto con un'altra ricetta, ci spero! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....infatti mi è venuto il dubbio...alla prossima con una super vegana!!

      Elimina
  4. Ma che bello questo piatto!!! Questa edizione di Masterchef non l'ho seguita, non ho sky... aspetto che la trasmettano su Cielo come quell'altra (lì 'na delusione... avrei fatto vincere una delle altre due finaliste ma non lui!!).
    Per il giovedì potreste cominciare a seguire uno sceneggiato a puntate lunghiiiiiiiisssimo?
    Un bascio!

    RispondiElimina
  5. Ciao Vale! :D Aahahahah a me fa morire Barbieri quando dice "mappazzone"... io adoro quell'uomo <3 :D Comunque, quest'anno non ho seguito molto Masterchef (non ho Sky), ho visto solo qualche puntata... ma da quello che ho visto l'avvocato non rientra per niente nelle mie simpatie... zero proprio (sono d'accordo con Chiara, si alle persone che credono in se stesse ma no alla mancanza di umiltà, tra l'altro credo che non porti molto lontano...) Per il giovedì propongo di cucinare qualcosa assieme e poi postare la ricetta a quattro mani, che ne dici? :) Questo piatto è molto invitante e poi ci sono le polpettine che Barbieri adora (e anche io :D)! ;) Complimenti, un bacione e buon inizio settimana! :**

    RispondiElimina
  6. :-D per la "scusa da incontro" concordo con l'idea di Valentina: ricetta a 4 mani!
    invece il tuo piatto mi lascia proprio senza parole da tanto è bello!!!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia questa ricetta!!!!! E per l'incontro non saprei ma anche senza nessun imput è bello incontrarsi poi vi verrà! Baci

    RispondiElimina
  8. passa da me c'è qualcosa per te!

    RispondiElimina
  9. Ma vedi che sono totalmente rimbambita! Io ero convinta che tu abitassi in Toscana.....non so da cosa mi provengano certe certezze, ma registro spesso dati totalmente inesistenti!!
    Bellissima faccia le tue polpettine, devono avere un sapore tra il dolce ed il pungente......roba buona!!!;))

    RispondiElimina
  10. Ueee...grazieeee per queste polpette, io li adoro e questi mi sembrano davvero intriganti. Scusate il ritardo ma non ho avuto notifiche. Un abbraccio e complimenti per il vostro blog.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari