Tatin di lampascioni con gelatina di aceto balsamico

....a tavola dall'una alle sette di sera...un matrimonio? No: semplicemente un pranzo con amici-colleghi di lavoro che si è prolungato un tantino...il bello è che abbiamo avuto anche il coraggio di cenare...
Brutta giornata (o forse bellissima) per i miei piccoli: sono stati relegati davanti alla tv per tutto il tempo...gli ospiti non hanno voluto portare i bimbi per stare più tranquilli (!) e così ho dovuto far fuori i miei...la cosa mi fa un po' rabbia, capita spesso: inviti gente e dopo un po' i genitori chiedono l'intervento della televisione per zittire i piccoli. Ma quando eravamo piccoli noi che si faceva? Non è che odio la tv, ma mi dispiace imbambolarli tipo ebeti lì davanti...ammetto che un po' di confusione la fanno, ma rientra nella loro natura di piccoli "scassaballe"...la cosa che mi fa più specie è che spesso le lamentele vengono da quei genitori che lavorano dalla mattina alla sera senza vederli....vabbè smetto che non voglio infastidire nessuno..
Passo alla ricetta che forse è più interessante.
L'altro giorno ho trovato dal fruttivendolo dei lampascioni: sono i bulbi di una pianta, i Muscari comosum, dal sapore leggermente amarognolo.

 Li ho sempre mangiati sottolio e in effetti li ho comprati pensando di relegarli in un vasetto...ed invece sono finiti in una tatin, piacevolmente accompagnati dalla gelatina di aceto balsamico dell'Azienda Agricola Mariangela Prunotto. A voi la ricetta. Notte C.


Cosa serve:

1 rotolo di pasta sfoglia
500g lampascioni
50g zucchero
40g burro
3 cucchiaini di gelatina di aceto balsamico Mariangela Prunotto

La preparazione dei lampascioni richiede un po' di tempo. Vanno sfogliati come una cipolla e lasciati in acqua per una notte per togliere un po' l'amaro. Il giorno dopo lessarli in acqua bollente per 10 minuti. Scolarli e ripetere l'operazione un'altra volta facendoli scottare in acqua bollente per altri 5 minuti. Scolarli e lasciarli raffreddare.
Accendere il forno a 180°.
Tagliare a metà i lampascioni. Mettere lo zucchero, bagnato con qualche goccia d'acqua, in un pentolino e farlo caramellare. Al primo accenno di doratura versarlo in uno stampo che possa andare in forno. Nel mio caso ho usato degli stampini monoporzione, esiste anche uno stampo specifico per tatin.
Sul caramello aggiungere il burro in fiocchetti e la gelatina di aceto balsamico. Adagiarvi sopra i lampascioni con la parte tagliata verso il basso. Stendervi sopra la pasta, bucherellarla con i rebbi di una forchetta e far cuocere per 40 minuti.
Sfornare e capovolgere.


In questa sede vorrei ringraziare Chiara e Lucia per averci assegnato un premio ciascuna...ne siamo molto orgogliose, soprattutto perché nate da poco!



Lo dedichiamo a tutte e tutti i blogger che ci mettono passione e fantasia!



Con questa ricetta partecipo al contest di Emanuela.

Commenti

  1. Quanto hai ragione Cri. Da mamma di due maschietti vivaci e a volte proprio scassapalle, ormai sono giunta alla conclusione che ben venga la loro confusione e allegria rispetto ai musi lunghi o la saccenza di certi bambini ..... La tua ricetta è davvero meravigliosa !

    RispondiElimina
  2. tu pensa che io sono capace di cenare anche dopo un matrimonio quindi ti capisco! ;-)
    Questa ricetta è davvero splendida, ha un aspetto accattivante e invitante e così presentata sembra un mazzo di rose... sempre affascinata dal tuo lavoro! :-) Buona domenica

    RispondiElimina
  3. E invece hai ragione, i bambini non si mettono davanti alla tv ma devono giocare, fantasticare magari la prossima volta se non lo potete fare voi, ingaggiate qualche giovincello ganzo che li possa far divertire, con una piccola retribuzione, da noi si trovano ancora :-). E che dire della tua tatin, una favola di gusto e la trovo anche molto scenografica! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo ma fino ad un certo punto. Penso di essere fortunata perché ho tre figli piccoli con pochi anni di differenza tra loro, essendo mamma H24 sono abituati a giocare tra loro senza di me (non potrei...), la cosa che mi fa un po' di tristezza è proprio il fatto che i bambini non sappiano più giocare da soli e che abbiano sempre bisogno di un adulto o di qualcosa di alternativo per essere intrattenuti...buona domenica! Baci cri

      Elimina
  4. Splendida idea quella di usare la gelatina su una tatin e poi con i lampascioni!! bravissima!!

    RispondiElimina
  5. Sei stata a dir poco geniale! Mamma mia, buonissima questa tatin e.. la presentazione è meravogliosa!! :) Condivido con te sui bambini.. ma ci sono ancora troppe persone che 'non li portano' o 'li portano' a piacimento, perchè sono come pacchi postali che innervosiscono a momenti alterni. Mi chiedo cosa li facciano a fare se poi non li reggono... un bacione immenso e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto tu quello che avevo lasciato in sospeso!!Buona domenica cri

      Elimina
  6. Non conosco i lampascioni ma questa tatin veramente favolosa!!!!:) Complimenti e un bacione!

    RispondiElimina
  7. Lampascioni che buoni! Io ho gelatina di birra che dici potrebbe stare bene come sapore?
    A presto
    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....grazie, per la gelatina alla birra non saprei: bisognerebbe provare!! Baci cri

      Elimina
  8. Raffinato bouquet....ecco come vorrei essere conquistata!!!!;))))

    RispondiElimina
  9. Ma che presentazione splendida!!! Poveri cicci... anche io aborro la tv come baby sitter, ma sti poveri criaturi che dovevano fà soli soletti? Io ricordo certi pomeriggi tedianti senza tv da piccola.... mammamù! Un bascio tesoro mio... ma che vi siete cenati?

    RispondiElimina
  10. questa tatin con i lampascioni non è meno golosa della tarte tatin con le mele

    RispondiElimina
  11. che bella scoperta anche "voi" che siete state! davvero1 a presto. mony

    RispondiElimina
  12. Ma lo sapete che non ho mai cucinato e neppure mai visto i lampascioni?! Devo rimediare! Bellissima questa vostra idea! mi piace davvero tanto! Originalissima! E da quanto descrivete, immagino che la dolcezza della gelatina balsamica con il tocco di caramello smorzi perfettamente l'amarognolo dei lampascioni.
    Mi piace! Ottima ricetta! Senza formaggio o altri ingredienti! Grazie ragazze!
    Un abbraccio
    Ema

    RispondiElimina
  13. Concordo pienamente per quanto riguarda la gestione dei pargoli, propri ed altrui.. Dispiace ammetterlo, ma ogni tanto Peppa Pig può fare miracoli. I nervi salgono al cubo quando fanno i pedagoghi genitori che piazzano i figli di fronte ad un videogioco per quattro ore di fila..
    Quanto ai lampascioni: dalle mie parti si trovano solo sottovetro, pensi possa utilizzarli ugualmente per questa meravigliosa tatin???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...son passata da te per la risposta...credo proprio di si: in barattolo sono già pronti per essere usati...notte cri

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari