Che non si dica che non bacio...alla lavanda, al pepe Sichuan, alla liquirizia e...a grande richiesta al foi gras

Annarita mi hai messo in grossa difficoltà! La sfida più sofferta da quando partecipo all'MTC.
Primo: non sono una cioccolata addicted.
Secondo: non sono romantica.
Terzo: i baci (...quelli di cioccolato) mi fanno antipatia.
Parto di racconto.
Ho avuto un padre molto romantico, un uomo dai grandi gesti, di quelli eclatanti che fanno felice ogni donna. E qui entrano in gioco i baci, quelli famosi.
Mia madre quand'era giovane e forte ogni tanto partiva per l'estero per lavoro.
Non partiva per qualche giorno, ma per un po' di più!
Quella volta credo si trattasse della Somalia, in piena guerra.
Mio padre in occasione di un anniversario riuscì a farle arrivare tramite un giro di piloti d'aereo un mega tubo di cioccolatini, di quelli enormi. Ho quei cioccolatini piantati in testa. 
Mi hanno segnato e fatto guardare con sospetto tutti gli uomini dai gesti "grandiosi". 
La mia teoria, forse contorta, è questa: quando si ha bisogno di dimostrare tanto spesso non è per l'altro, ma più per sé stessi. Forse se l'amore tra i miei fosse andato in maniera diversa giudicherei quelle manifestazioni in maniera differente, ma avendo vissuto la mia vita come spettatrice di un grande amore finto male mi sento di poter dire la mia.
L'amore non è fatto di fiori, gioielli o cioccolatini occasionali; l'amore è fatto di piccole attenzioni quotidiane, di un "ti amo" detto all'improvviso, di un sorriso, di uno sguardo i cui leggi la tua vita.
Questo sul piano dello spirito.
Sul piano pratico. Sono una "cuciniera" antibilancia, antitermometro...mi sono ritrovata cioccolato ovunque ed è chiaro ad occhio nudo di quanto siano imprecisi. Del gusto sono più soddisfatta, anche se non mi sono lanciata in grandi voli pindarici: a me il cioccolato, il poco che mangio, piace fondente, senza ripieni...nudo e crudo...insomma una scassamarroni!!!
Alla fine di questo post disfattista una cosa mi sento di dirla, escludendo la sottoscritta, questa sfida MTC ha tirato fuori dei cioccolatini meravigliosi e sono felice nel vedere che la blogosfera è piena di maestri cioccolatieri!! un...bacio cri
*Aggiungo 1. Ieri ricevo un messaggio da Cristina Galliti: "C'è il gelato al fegato con Romanelli su RAI !"...il gelato al fegato risale alla sfida sul quinto quarto revolution con cui iniziai il blog e con cui conobbi Cristina. Per me una cagata pazzesca, il gelato, ma a quanto pare con i suoi estimatori.
Dopo il messaggio la telefonata: - "Cri: devi fare il bacio col fegato!"
Io: "Nun me va!"
C.: "Dovresti"
....insomma: eccolo! Per me anche questo una cagata pazzesca e per di più non ho inventato nulla di nuovo perché in Francia i cioccolatini al foi gras esistono. Ho aggiunto di tutto per cercare di "smorzare": fichi secchi, nocciole, pistacchi....a mio gusto con scarsi risultati.
*Aggiungo 2. Sempre Cristina mi fa: "Eh, coi baci bisogna stare attenti al ripieno: non deve essere troppo morbido". Torno a casa e uno dei tre al taglio si affloscia...arghhh: da rifare! Ma pare che il secondo tentativo sia andato meglio.
*Aggiungo 3. Con il temperaggio non è andata benissimo: molti sono venuti fuori con un effetto marmorizzato e poi una frana totale nel farli scolare e asciugare! Come metodo ho utilizzato quello dell'inseminazione.
*Aggiungo 4. Per il cioccolato ho scelto marchi equosolidali (Companera e Mascao).
*Aggiungo 5. E' un periodo di merda forse per questo sono così cinica nei riguardi dell'ammmore.
....comunque Annarita ti ringrazio: ho provato un qualcosa per me di totalmente nuovo e anche questa volta l'MTC si è rivelato una sorpresa.



Baci alla lavanda

per il ripieno:

100 ml di panna liquida
200 g di cioccolato al latte
2 cucchiai di fiori di lavanda
60 g di mandorle
70 ml di zucchero
acqua

per la copertura:

200 g di cioccolato al latte



Mettete a scaldare la panna, prima che cominci a bollire versarvi la lavanda.
Spegnete il fuoco e lasciate in infusione per un paio d'ore.
Nel frattempo preparate il croccante.
Accendete il forno a 170° e tostatevi le mandorle.
Scaldate lo zucchero con qualche goccia d'acqua. Quando comincia a caramellare acquistando un bel color dorato spegnete il fuoco ed aggiungete le mandorle.
Fate cadere su un foglio di carta forno, sovrapponendone un altro, con l'aiuto di un matterello stendete il croccante e lasciate raffreddare.
Passate al setaccio la panna per eliminare i fiori di lavanda.
Tritate la cioccolata.
Rimettete la panna sul fuoco, prima che cominci il bollore versate sul cioccolato, mescolate fino a quando quest'ultimo non sarà tutto sciolto e trasferite in frigorifero.
Prendete il croccante che sarà ormai freddo, tritatelo al coltello, unitelo alla ganache ormai fredda e formate delle palline della dimensione di una noce.
All'apice mettete un pezzetto di mandorla caramellata e lasciate riposare in frigorifero.
Sciogliete 3/4 del cioccolato sul fuoco a bagnomaria. Tritate quello che resta. Quando la temperatura di quello sul fuoco avrà raggiunto i 45°, unitevi, fuori dal fuoco, quello rimasto. Mescolate fino a raggiungere la temperatura di 30°. A questo punto tuffatevi i baci e con l'aiuto di una forchetta fateli scolare. Metteteli su un foglio di carta forno ad asciugare.



******
Baci alla liquirizia.

per il ripieno:

100 ml di panna
3 cucchiaini di polvere di liquirizia
200 g di cioccolato bianco
arancia candita

per la copertura

200 g di cioccolato fondente


Tritate il cioccolato bianco.
Scaldate la panna e aggiungetevi la polvere di liquirizia. Prima che giunga a bollore spegnete il fuoco, versate sul cioccolato e fate amalgamare. Trasferite in frigorifero.
Quando il composto si sarà raffreddato formate delle palline della dimensione di una noce e adagiatevi sull'apice un pezzetto di scorza d'arancia candita.
Per il temperaggio comportatevi come nei baci alla lavanda, ma questa volta il cioccolato sarà pronto ad una temperatura di 32°.


******

Baci al pepe Sichuan

per il ripieno:

100 ml di panna
1 cucchiaino di pepe Sichuan polverizzato al mortaio
200 g di cioccolato fondente al 75%
1 chicco di caffè ricoperto di cioccolato

per la copertura

200 g di cioccolato fondente

Anche in questo caso va portata in infusione la panna con la polvere di pepe. 
L'ho lasciata riposare tutta la notte.
Scaldatela e prima del bollore unitevi il cioccolato tritato., fatelo sciogliere completamente.
Trasferite in frigorifero. Quando si sarà solidificato formate delle sfere su cui andrete a inserire un chicco di caffè ricoperto di cioccolato.
Temperate il cioccolato fondente e tuffatevi i baci. Fate scolare ed asciugate.


*****

....di quello al foi gras ti metto solo la foto e te lo risparmio!




Con queste ricette partecipo alla sfida MTC N.45

Commenti

  1. Mi piaci ragazza perché sei così come sei, con i tuoi periodi di merda, i baci marmorizzati e quegli occhi vivi che mi piacciono da impazzire!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. aggiungo anche io
      l'amore non è il cioccolatino ma nel cioccolatino...la gioia dei miei figli quando li hanno assaggiati vuoi mettere la soddisfazione?

      Elimina
  3. Condividiamo la stessa idea contorta di amore: non si dimostra con grossi gesti, ne' tanto meno una sola data all'anno. L'amore si dimostra sempre, ogni giorno, con piccoli gesti, piccole attenzioni. Piccole e sorprendenti come questi baci, uno più goloso dell'altro.

    RispondiElimina
  4. 1) vendetta compiuta...io mi sono sentita così per il tuo MTC
    2) non dare MAI retta alla Galliti
    Detto ciò anch'io la penso come te sui gesti d'amore, anzi quelli plateali mi fanno perfino rabbia. Io ho bisogno di nutrirmi di sostanza, l'apparenza la lascio ad altri. Mi piace che, pur buttandoti giù ,hai comunque trovato la giusta convinzione per partecipare, e lascia che ti dica che lo hai fatto egregiamente. Combinazioni di sapori molto particolari ma che mi convincono, tutti, tranne il fois gras che non ho mai neanche assaggiato in vita mia. Il mio preferito è quello al pepe di Sichuan, come lo vorrei assaggiare..... Bravissima, anche la frase mi piace molto e alla fine, come tutti quelli che hanno speso mezzo post per convincermi di non essere romantici non ci sei riuscita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho provato! Grazie Annarita sul serio, è un argomento che non conoscevo proprio e che spero di approfondire. In bocca al lupo.

      Elimina
    2. povera Galliti..... ma dai che ce l'avevi in mente e non osavi, io ti ho semplicemente spronata e non ci credo che siano una cagata...li faccio e te lo dico, come il gelato del resto, ok? :-D

      Elimina
  5. Leggendo il post, mi sento affine a te sia nello spirito che nella pratica. Ma nonostante tutte le premesse, mi sembra che i tuoi baci siano venuti egregiamente. Ed ora mi hai messo la pulce nell'orecchio di provare il pepe di Sichuan col cioccolato!

    RispondiElimina
  6. Beh Cristiana direi che i tuoi baci non sono affatto imprecisi!

    Sei stata molto brava, e di grande inventiva.

    :*

    RispondiElimina
  7. Concordo con te sui gesti eclatanti degli uomini, quando vogliono strafare: c'è sempre da insospettirsi :-) molto meglio le piccole cose che dici tu. E per essere una a-romantica hai inquadrato l'argomento in maniera perfetta, così come per essere una che non ama i cioccolatini&co. hai saputo realizzare queste tre versioni che sono una più golosa, convincente e originale dell'altra. E per essere una che pasticcia con cioccolato e termometri hai fatto delle coperture da invidia! Ahò, niente niente ti sottovaluti un poco?? ;-) grande Cri!

    RispondiElimina
  8. Mi trovi d'accordissimo sui gesti eclatanti, fratella romana!
    Senti un po' volevo dirti due cose. La prima: hai finalmente comprato la liquirizia da Castroni? :))) Quel bacio voglio provare subito a rifarlo, non fosse che ho sempre utilizzato la liquirizia per in piatti salati...
    La seconda: avevo pensato anche io al foie gras, cedendo prima il posto ad una prima idea poco originale purtroppo. Solo che il tempo è tiranno.
    Ma cosa non ti convinceva del gusto? Sono curiosa perché magari la cosa si può aggiustare e far venir fuori un cioccolatino stratosferico...anzi leva il magari, ne sono sicurissima!

    RispondiElimina
  9. Complimenti questi baci hanno un ripieno molto creativo,ti ringrazio di esserti aggiunta ai miei lettori,ti seguo da tanto ed è un piacere ritrovarti da me,un bacio al caramello

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari