Minestra di ceci con salsa alle acciughe

Mannaggia a me e alla mia disorganizzazione mentale. 
M'incasino la vita sempre e comunque. 
Vorrei fare le cose con calma, preparo liste, scrivo sull'agenda ma nun gliela fo. 
E' più forte di me: ho tutto in testa, ma devo sempre ridurmi all'ultimo minuto.
Quanto vorrei esser nata precisa. A volte provo a contrastare la mia indole: parto alla riscossa e faccio il vuoto. Smonto armadi, butto roba vecchia, mi metto a zappare. Voglio vedere pulito intorno a me. Tempo due giorni è tutto uguale a prima. Come con la macchina. Appena ritirata pensi tra te e te: "Questa volta starò più attenta". Passa un giorno e butti per terra, al posto del passeggero, uno scontrino. Poi lasci un sacchetto. Poi un libro. Oggi c'erano: una pianta, un paio d'occhiali rotti, una bottiglia d'acqua grande, una borraccia, un piumino nella bacinella dei panni, due sacche del nuoto, tre zaini, due grembiuli, tre felpe da maschio e un golf da femmina, dei libri...e altro.
Anche questo post è confuso, ma pace. Il succo è che ho partecipato al The recipe-tionist di settembre con una ricetta di cui non ho più trovato le foto, la santa creatrice del gioco mi ha dato qualche altro giorno per cucinare di nuovo e postare: "Tranquilla: domani te la mando". 
Ne sono passati cinque di giorni. Non c'è verso!




300 g di ceci secchi
1 gambo di sedano
1 carota
1/2 cipolla
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 l di acqua
rosmarino
1/2 spicchio d'aglio
sale

Per la salsa:

una noce di burro
2 alici

Mettete i ceci a bagno per almeno 12 ore.
Trascorso questo tempo trasferiteli in una pentola con l'olio, la cipolla tritata, l'aglio, la carota a pezzetti e il sedano tritato grossolanamente. Fate rosolare leggermente poi aggiungete l'acqua, il sale e il rosmarino e fate cuocere per circa 3 ore, facendo sobbollire lentamente. Una volta che i ceci saranno teneri frullate il tutto e, se la desiderate più liscia, passatela al setaccio. Servitela poi con un filo d'olio buono.
In un pentolino fate sciogliere il burro e unitevi le alici. Fatevele sciogliere. Servite la minestra con il burro alle alici.
Con questa ricetta partecipo al gioco di Flavia



Commenti

  1. Ahah Cri. Leggere queste righe mi ricorda qualcosa.. tipo tutte le volte che tiro a lucido la casa.. per poi dirmi dopo un paio di giorni: 'Weh, ma non è che ti toccagià farlo di nuovo?'. Spuntano dappertutto cose che poco prima avevi ordinato e ti eri compiaciuta di aver messo via.. no, non c'è verso. Ma in fondo menti così sono divertenti.. ci si accetta con un un sorriso e si accetta di non essere proprio portati per l'ordine!! :D Che minestra elegante però. Lei si che ha il suo ordine e il suo compostissimo fascino.. quella salsa d'acciughe è un tocco di classe. Complimenti, ogni tanto riesco a passare e non mi scordo di chi ho nel cuore :) Un abbraccio, buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello risentirti! Quando compari mi riporti alla memoria i primi anni del blog, quando ero piena di entusiasmo e mi divertivo a passarci il tempo. Ti vengo a trovare presto

      Elimina
  2. Ma io è così che ti voglio.... e non è vero che so' passati 5 giorni...ti ho detto che con Lidia abbiamo fatto la deroga all'8 ottobre e tu l'hai pubblicata addirittura due giorni prima!!!! La mia macchian quando ne avevo una tutta mia e vivevo fuori città era peggio della tua.... mi ci è anche cresciuto il prato sia dentro che fuori :D :D :D e non lo dico a battuta è vero, con questi fili di erbetta verde che venivano su che era un piacere... fuori ci ho lasciato crescere anche un fiorellino giallo, che mi pareva brutto reciderlo ci stava così bene sul fondo blu. Venendo alla ricetta non so cosa avessi scelto prima, ma questa è un'ottima scelta e guarda lì che foto... tutto così in ordine.... grazie Cri!!!

    RispondiElimina
  3. Adoro i ceci e le acciughe...impazzirò per questa ricetta! E poi l'ordine...direi che sei in buona compagnia! Io in questo momento mi guardo le spalle, temo che la pila dei vestiti da stirare mi aggredisca quando meno me lo aspetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi conforta l'idea di non essere la sola!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari