Fideuà di Cri

"Che ne sapete voi, si proprio voi: voi che state nelle vostre belle cucine, con forno, frigorifero, impastatrici e frullatori. Che ne sapete di me , qui chiuso in una cucina di una barca. 
Mia madre me lo aveva detto: "Studia, mettiti a lavorare nel ristorante di Don N.", ma io niente, non ne ho voluto sapere: il mare, la libertà, gli spazi aperti....e ora? Ora mi ritrovo chiuso in questa cucina piccola e stretta....e meno male che son magro...altrimenti chi riusciva a muoversi! Che ne sapete voi! Che ne sapete: che ogni volta che dovete cucinare qualcosa alzate i tacchi  e andate a comprar quello che vi serve...e io? Io mi ritrovo ad improvvisare: oggi si pescano gamberi? E si cucinano gamberi. Domani polpo? E si cucina polpo....mica posso scegliere, io. Avessi a che fare con dei palati fini...macchè: sempre la stessa solfa: paella di qui, paella di là...la creatività dove la mettiamo? Se poco, poco provo ad usare una spezia nuova qui si alza un gran baccano....
Sei giorni su sei, chiuso qui dentro...senza moglie, senza figli...ecco che mi chiamano, devo iniziare a darmi da fare.
Oggi granchio...e poi? Come al solito il nulla....si arriva al quinto giorno che le verdure son finite, di fresco non c'è più niente...ecco delle pannocchie, meno male che i topi non le hanno fatte fuori...un po' di riso e il piatto è fatto...'azzo: il riso è finito!! E ora chi lo sente il capitano...che gli preparo? 
Non ho scampo: ho giusto un pacchetto di fideus...e fideus si beccherà...
Il piatto l'ho portato....mi preparo alle urla....ecco che chiama..."
Dopo qualche minuto: "Ho Santa Isabel....ma quanto bene mi vuoi? Allora le mie preghiere hanno funzionato: il capitano ha spazzolato tutta la "paella"...non c'è più nulla, vuole che vada a cucinare nel ristorante lì al porto...cambio vita: posso trovar moglie, aver dei figli...far felice la mia mamma!"

....ho fatto abbastanza training? 

E questa è la mia fideuà, di cui son fiera, fierissima...e per una volta metto da parte la modestia!C.


Cosa serve:

450g di spaghetti spezzati
4 pomodori maturi
2 spicchi d'aglio
70g di granchio granciporro
4 pannocchie di mais precotte
1/2 cucchiaino di paprica dolce
un pizzico di pistilli di zafferano
sale
olio
coriandolo
zenzero-cannella-pepe nero

Brodo:

1 gallinella
1 triglia
2 pannocchie
1 cipolla
acqua-sale

Ajoli:

6 spicchi d'aglio
100ml olio evo
1 uovo e 1 tuorlo
1 cucchiaino di aceto
succo di mezzo limone


Secondo le indicazioni di Mai ho preparato il brodo, ho tostato gli spaghetti e ho preparato il soffritto.
Per utilizzare il granciporro ho dovuto sbollentarlo per 5 minuti in acqua bollente, l'ho fatto in pezzi e poi l'ho usato secondo ricetta. Ho sbollentato 4 pannocchie di mais precotte per 15 minuti e le ho ritagliate a rondelle spesse.
Quando il soffritto ha cambiato colore e si è addensato ho aggiunto lo zafferano sciolto nel brodo, la paprica, un pizzico di cannella, uno di zenzero e del pepe macinato.



Ho versato il brodo, ho aspettato la ripresa del bollore e aggiunto la pasta, dopo 5 minuti ho aggiunto il granciporro fatto in pezzi e le pannocchie tagliate a rondelle. Continuato la cottura aggiungendo poco alla volta il brodo.  Ho aggiustato  di sale e spolverato con del coriandolo tritato.



Per l'ajoili ho schiacciato gli spicchi d'aglio, ho aggiunto il succo di limone, l'aceto e le uova e ho iniziato a sbattere con una frusta e poi lentamente (come quando si prepara la maionese) ho aggiunto l'olio a filo.

P.S.
Ringrazio Mai col cuore per avermi regalato una ricetta che non conoscevo e che è stata fonte d'ispirazione per un piatto che è venuto fuori veramente buono...tanto da vedere una viva gioia negli occhi dei coinquilini (sempre marito e figli...). Il grande capo vuole bissare stasera...forse troppo? 
O anche no...



...e questa volta ha voluto partecipare anche il mio piccolo...insomma sto cercando di corrempervi in tutti i modi!!!



Con questa ricetta partecipo con gioia all'MTChallenge

Commenti

  1. Grande creativita' e grande resa per un piatto dal quale traspare la tua competenza. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi: che complimenti seri...quasi quasi mi mettono in soggezione! un bacio cri

      Elimina
  2. sei troppo forte!!! le pannocchie di mais....non ho parole.....anch'io oggi ho fideuato :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ho visto su facebook, per i complimenti passo di persona! cri

      Elimina
    2. rileggendo il tuo post....c'è anche uno spunto famigliare, mi riferisco alla ciurma urlante in attesa del rancio, vedi la tua piccola tribù difficile da accontentare come scrivi nei tuoi post ;-)
      ti ho risposto anche sul mio blog, è proprio vero, ambientazione molto simile, stesso stile umoristico....urge incontro!!!
      ciao
      Cris

      Elimina
  3. sei un mito Cri!qui lo dico e qui lo ripeto!:)un post stupendo,la ricetta è magia e il disegno mi fa impazzire!ti stringo forte forte!brava brava brava:) a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie , grazie...ricambio l'abbraccio....stai studiando per Morena? Quanto è difficile! un bacio cri

      Elimina
  4. che fantasia. complimenti. che spettaccolo :):)
    www.muchoney.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. che tesoro il tuo piccolo e complimenti per il gran da fare che hai avuto con questo piatto. :)
    Baci
    Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie...in realtà se lo proverai non è poi così lungo...giusto il trovare un'idea è stato difficoltoso! Un bacio cri

      Elimina
  6. Bello bello bello...tutto, storia, ricetta, per tacer del disegno..la fideuà l'ho mangiata a Valencia, anni fa, al Circolo degli Artisti...che dire di più, uno spettacolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ci son tornata dopo 20 anni l'anno scorso: un'altra città...bella all'ora e bella oggi! Un abbraccio cri

      Elimina
  7. il brodo di gallinella è in assoluto il miglior fumetto di pesce che io conosca. ottimo, davvero. bella idea! e per il resto, che dire? sei stata bravissima. un bacino, sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...devo dire che la ricetta va provata...saremo esagerati ma mangiato fiderà ieri a pranzo e cena e oggi a cena...il marito se ne è innamorato! Cri

      Elimina
  8. Cri, fai bene ad esserne fiera, deve essere squisita! :D Bravissima, complimenti e un abbraccio grande... un bacino al piccolo artista! :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ho trovato le bacche, ma in una confezione enorme...le cerco in formato più familiare! Un abbraccio cri

      Elimina
  9. Troppo bello come questo post, troppo buona la tua fideua!...posso senza salsa ;-)?
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La salsa può provocar sgomento, ma ti assicuro che insieme è uno spettacolo...basta farla mangiare anche a chi ti sta vicino!! Notte cri

      Elimina
  10. Anch'io ho fideuato oggi! Sorbole il granchio e la pannocchia! Sei una grande. Bellissimo post,
    .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....grazie...ho letto e ora vado a commentare...

      Elimina
  11. Realmente lindo y delicioso cualquier marido estaría feliz de comer esta exquisitez y el dibujo del pequeño una monada un verdadero artista ,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille...in effetti a leggere i vari post in giro quelli che hanno gradito di più sono proprio i mariti! cri ( per una volta facciamoli contenti!)

      Elimina
  12. Di questa Fideuà amo davvero tutto.... dalla scelta del pesce alla salsa.... complimenti e buona settimana, Flavia

    RispondiElimina
  13. A me solo a vedere la foto mi sembra un piatto complicatissimo! Ma quel bel racconto? Chi lo ha scritto? Bacio a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....opera mia...in realtà è tutta apparenza: non è affatto così complesso...fidati! baci cri

      Elimina
  14. Cri.. ma per gallinella intendi il pesce vero? Il coccio? Domanda due: il granchio lo hai fatto a pezzi prima o dopo averlo cotto? Ho letto ma non sono presentissima a me stessa e non ho capito bene questi due passaggi! Lo voglio rifare perchè mi ha intrigata assaissimo! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto...non sapevo neanche si chiamasse coccio.
      Il granchio l'ho fatto a pezzi dopo averlo sbollentato, conserva l'acquetta che ne fuoriesce e mischiala alla fideuà...notte notte! cri

      Elimina
  15. Sto svenendo CRistina... non ho ancora pranzato e a vedere questo piattino.... Gmam!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. complimenti! bellissimo blog e favolose ricette:) ti seguo con piacere, fallo anche tu se ti va

    http://dolci5stelle.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. super piatto...davvero ottimo!!!sono una tua sostenitrice,passa a trovarmi;)!!!

    http://unchiccodifantasia.blogspot.it

    RispondiElimina
  18. Ricetta a dir poco pazzesca! Non devi esserne fiera, di più!!!
    Ne avevo sempre sentito parlare, ma non la conoscevo esattamente e questa tua versione deve essere sublime! E poi il racconto (di chi è?), tutti quei pistilli di zafferano, il disegno del tuo bimbo... beh che dire???.... Vorrei essere tuo marito!
    :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....di marito ne ho già uno...e a peli non credo tu possa batterlo!!....mi fa ridere che il racconto sia stato apprezzato....a me questa cosa del blog è entrata in testa e l'idea mi è venuta in sogno: pensa un po' come sto messa!! Notte cri

      Elimina
  19. ussegnur...
    mi verrebbe da dire che, per una volta, metto da parte il commento, per il timore di sbilanciarmi troppo...
    e comunque: in qualsiasi modo vada, si sappia che il merito è della ciurma e dell'aiutante capo. Che vorrei avercelo qui, un mozzo :-) come lui!!
    Cri, seriamente: un capolavoro. Ma pure di brutto.. e davvero, preferisco non aggiungere altro :-)
    Grazie, grazie, grazie!

    RispondiElimina
  20. argh... non so se il mio commento è stato preso o no...
    lo riscrivo, anche se stavolta era scarnissimo. Perchè se tu, a buon diritto, metti da parte la modestia, io metterei da parte il commento. Pena la perdita dell'imperturbabilità, dell'imparzialità e di tutte quelle robe che fanno tanto "bravo giudice della sfida". mi vedo più come una specie di hooligan aggrappato alla rete di protezione, a dirla tutta. Per cui, comprenderai se ritengo opportuno appellarmi al V emendamento, salvo una dichiarazione ufficiale- e cioè, che in qualsiasi modo vada, il merito è tutto dell'aiutante capo. Certi disegni, di prima mattina, sono un tuffo al cuore (specie se hai apena finito di combattere con l'adolescente che esce di casa con le scarpe di tela e senza le calze- e questo da ottobre a oggi..,)
    E un grazie che inizia e non finisce, non te lo toglie nessuno!

    RispondiElimina
  21. mi viene da piangere... terzo commento che lascio.... e che non prende....

    RispondiElimina
  22. ecco, lo ha preso: il commento cretino, lo ha preso. tutti gli altri, finiti chissà dove.
    Meglio così, però. Perchè avrei detto cose di cui mi sarei potuta pentire. E che in ogni caso avrebbero compromesso per sempre la irreprensibilità, l'imparzialità, la compostezza del giudice di una gara. Sembravo più un hooligan, attaccato alla rete di protezione, pronto a fare invasione di campo... e non va bene, no-no-no...
    fammi solo dire una cosa: che in qualsiasi modo vada,il merito è tutto del mozzo e del suo meraviglioso disegno, ok?
    e ora vediamo se questo commento gli piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...-stragrazie!!! Ammirevole la tua tenacia nel mandare il commento!! Per i figli...tanto per consolarti: toccherà anche a me...sono in attesa che l'amore finisca e inizi altro...un abbraccio grande cri

      Elimina
  23. ecco, dovevo stare lontana... ancora per un po'. Quel po' che serve a fare un training autogeno, uno di full immersion come quello che hai fatto tu! Ma vuoi che mi venga un colpo? No, meglio... volete che mi venga un colpo? Te e tutti i componenti dell'imbarcazione?
    Sei riuscita lasciarmi stordita ...
    Vah... vado a contemplare questa meraviglia ancora un altro po'... e poi vado a leggerti un altro po', e poi a contemplare questa fideuà ancora un altro po'... e così via, perché non mi stancherei propriooooo!

    wowwww!

    p.s.: Lo sai che tra la sciurma si nasconde un artista vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che emozione: i complimenti da chi ha donato questa meraviglia!! Grazie mille per ciò che mi hai scritto, per la ricetta che mi hai regalato, per la sfida a cui hai dato vita, per la possibilità di mettere in moto la mente...buonanotte da parte di tutta la ciurma! Cri e company

      Elimina
  24. caspita, complimenti è davvero un gran bel piatto, mi piacciono molto anche i colori!!! un bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...una botta di primavera...notte cri

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari