Polpette di trippa per dire grazie

Prima di domani, prima di dirvi chi sarà il vincitore (decisione che mi costa una fatica enorme visto che sono una che tende ad accontentare tutti!) due semplici parole.
Un grazie a tutti voi, gruppo pazzesco.
 Ora che ho vissuto questa esperienza posso ribadire in maniera ancora più consapevole la mia gioia nell'aver vinto, perché ho capito a fondo cosa c'è dietro l'MTC e cosa lo rende così forte: ci siete voi, un gruppo di gente con la propria vita, i propri impegni che a fatica si riesce a ritagliare uno spazio in cui mettere in gioco le proprie manualità le proprie conoscenze, il proprio saper fare...e decide di condividerlo con sconosciuti che stanno dall'altra parte. 
Fascino del web o tristezza della realtà: su uno schermo ci si riesce ad aprire più che con il collega con cui si divide la scrivania: e vengon giù ricordi, sensazioni, emozioni...
Ringrazio Alessandra per avermi convinto ad accettare la sfida su questo tema, visto quello che ho scritto all'inizio, un po' di paura l'avevo, paura soprattutto di urtare la sensibilità di chi la pensa diversamente.
Sono cresciuta in una famiglia che ho sempre amato definire anarchico borghese: dove la libertà di espressione e di scelte non è stata mai messa in discussione...forse anche creando qualche problema a volte!
Per me si può vivere la propria vita esattamente come lo si vuole: non mi interessano i gusti di genere, di religione, di politica...non mi interessa come ti vesti, come cammini...come sei, chi sei. 
Questo non vuol dire che sia una santa, perché il commento ci scappa anche a me, ma resta lì sospeso, si dissolve il momento in cui l'ho pronunciato, non va ad inficiare il giudizio che ho sugli altri.
L'unica cosa a cui tengo e che mi fa montare un'ira che un erinnni a confronto è una donnetta è la mancanza di rispetto.
Non invadere il mio spazio, trattami come io tratto te o soprattutto come vorresti esser trattato tu e andremo d'accordo per la vita (e basterebbe questo piccolo accorgimento affinché funzionasse tutto molto meglio...ma l'ha già detto Qualcun altro molto prima di me!).
Rispetto anche delle scelte altrui...e visto che il dono della chiarezza come sapete non è il mio forte arrivo al dunque.
Per ringraziarvi tutti ringrazio una sola in particolar modo: Helga!
E' arrivata per prima, con le sue polpette di trippa, lei che è vegetariana, e lì ho capito che la scelta fatta da Ale era perfetta perché di gente che la pensa come me ce n'è e mi sono sentita più forte e più serena.
E ora godetevi questo giorno di riposo che domani si decide!! cri



La ricetta la trovate da lei.

Commenti

  1. Ormai ne sono più che convinto: queste pazze sfide sono una specie di droga che se cominci, poi non riesci più a rinunciare! Se anche i vegetariani si cimentano con le frattaglie, qualcosa vorrà pur dire...! Comunque grazie Cristiana, sei stata fantastica!

    RispondiElimina
  2. Grazie Cristiana!! ...ma queste appetitosissime polpette dobbiamo solo guardarle o aspetto pacco urgente a domicilio??? :D
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  3. A me invece Cri sembri sempre molto chiara nei tuoi discorsi!
    Caspiterina il discorso sul rispetto avrei potuto scriverlo io...
    Vado a vedermi la ricetta di Helga e la passo alla mamma

    RispondiElimina
  4. Cristiana grazie a te per questo tema così insolito ma così autentico e legato alle tradizioni!
    Condivido anche io al 100% il tuo modo di pensare: non importa chi sei o quel che fai, basta che ci sia rispetto verso gli altri e magari anche verso l'ambiente ed è tutto ok! Purtroppo in molti non la pensano così :-/
    Buona serata
    AngelaS

    RispondiElimina
  5. Ma grazie a te Cri, per averci accompagnati in questo pazzesco mondo del quinto quarto con la tua esperienza, conoscenza e soprattutto con la tua passione. Io non lo amo, lo confesso, ma tu hai saputo trasmettermi un'energia pazzesca e la voglia di non mollare! hai fatto bene a riproporre la ricetta di Helga: lei ha dato una lezione a tutti noi, di come la cucina si possa veramente intendere a 360° se hai passione, rispetto e amore per quello che fai. Un bacione!

    RispondiElimina
  6. ok, l'MTC è un rullo compressore che travolge tutto e tutti, e noi siamo felici tutti i mesi di farci travolgere!
    grazie e buon lavoro!
    Sandra
    p.s. mai giudicare gli altri, io sono per il vivi e lascia vivere, in pace!

    RispondiElimina
  7. Ecco, ho trovato esattamente ciò che mi dipinge esattamente: sono una anarchica borghese, anche io! Anche a me non interessa niente degli altri, se non la loro anima, che vedo al di là dei vestiti, della religione, dalle scelte culinarie e da qualsiasi altra situazione esterna…
    E come al solito mi stupisci, mi stupisci col tuo ringraziamento anticipato, che fa capire e vedere il tuo valore come persona, che apprezza e sa quello che c'è al di là dello schermo. Ti ho adorata fin dal primo momento che ti ho incontrata e so che non mi sono sbagliata! <3

    RispondiElimina
  8. Ti lascio solo un bacio! 😘

    RispondiElimina
  9. Vivi e lascia vivere: per me una scelta di vita! Grazie per questa sfida e mi dispiace non aver proposto altre ricette ;)
    Isabel

    RispondiElimina
  10. Grazie a te Cri, anche per questo post.
    grazie perchè con lo stile che ti distingue hai saputo tirar fuori il meglio da ognuno di noi, con una sfida che avrebbe potuto far registrare il minimo storico se non ci fossero state delle bellissime ed autonome persone dietro ogni piatto e dietro ogni blog.
    Sono felicissima per aver partecipato a questa memorabile sfida, felicissima del successo della tua proposta e ancora più felice di averti conosciuta.
    Grazie di cuore e goditi la tua meritatissima cena, ma non rilassarti troppo che c'è sempre il gioco di Elisa! ;)

    RispondiElimina
  11. arrivo in ritardissimo, ma arrivo, grazie di cuore a te!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari