venerdì 2 maggio 2014

MTC n.38 il vincitore è...ta taannn:

Non ci son storie: sempre scelto col cuore...posso stare lì, farmi 1000 foglietti dei pro e dei contro, analizzare, sviscerare..ma son quintoquartista dentro e sono i visceri che han scelto per me.
Ho letto la ricetta e ho pensato: è lei (l'avevo pensato di altre due o tre...ma è un'altra storia!).
E' passato un giorno, poi due...niente, sempre lei piantata in testa...e poi mica avevo capito che dovevo sceglier completamente da sola, pensavo "quelle" son giudichesse esperte mi consiglieranno loro...macché!
Tanto sapete chi è, inutile girarci sopra: the winner is Antonietta!!
Perché? 
Serve un perché?
Eccolo: ha dimostrato di conoscere la materia a fondo, ha lavorato più parti e in maniera diversa, ha costruito il piatto completamente da sola, auto producendosi tutto...ci mancava che sgozzasse il maiale con le sue mani (e secondo me non è che sia stato fatto tanto lontano), ha portato alla ribalta una grande ricetta di tradizione...e questo MTC è stato caratterizzato proprio da questo. 
Sono entrata nelle vostre cucine, nelle vostre case, ho letto tanti ricordi e avuto la conferma che la nostra cucina viene proprio da qui: dallo stare ai fornelli!
La maggior parte di noi ha imparato sul campo da nonne, nonni e madri: è un sapere che si passa da generazione in generazione e vorrei tanto che questa sfida ci ricordasse questa enorme ricchezza. 
Le nostre origini sono lì, abbiamo basi forti su cui sperimentare e lavorare...ma tutto inizia da lì.
Su quanto mi abbiate arricchito, su quanto abbia imparato e su quanto mi avete reso felice ho già detto ieri.
Che Antonietta si goda questo momento...che l'è dura!!! cri




13 commenti:

  1. Grande Cri! Hai fatto un'ottima scelta e sei stata un terzo giudice meraviglioso!
    Grazie per avermi dato il coraggio di affrontare i miei tabù culinari e grazie per aver proposto un tema che ci ha davvero arricchiti!

    RispondiElimina
  2. ottima scelta senza dubbio!
    complimenti alla vincitrice e a te Cristiana!!!
    ciao
    elisa

    RispondiElimina
  3. Bravissima Cristiana, sei stata un giudice egregio, hai avuto grande coraggio e hai portato avanti questa sfida con grande onestà e passione, immagino che a volte non sia stato facile. Un grandissimo grazie e un bacione.

    RispondiElimina
  4. Bravissima Cri: coraggiosa, competente e determinata fino alla fine. Ottima scelta e bellissima, indimenticabile sfida. Sei stata un giudice impeccabile e io ti ringrazio ancora tantissimo, perchè mi sono divertita ed emozionata tantissimo!

    RispondiElimina
  5. Scelta giustissima che approvo in pieno, anche non avendo letto tutte le ricette, ma quando si trova cuore, tradizione e perizia è impossibile sfuggire al podio.
    Buona serata :)

    RispondiElimina
  6. Cristiana cara grazie, grazie mille per le tue motivazioni ma grazie ancora di più perché anche se si tratta del piatto forte della mia famiglia e della mia terra serbavo comunque una ritrosia verso il quinto quarto. L'ho sempre preparata la minestra maritata e ho sempre scartato quei pezzettini lì,ma ora per la prima volta sono riuscita anche a mangiarli. Miracolo dell'MTC? Carisma e magnetismo di Beuf à la mode? Non saprei. So solo che sono felice e riconoscente per questa bella esperienza che grazie a te vivrò, C'è qualcuno che mi prospetta impagno e fatica.Per ora mi godo questo momento poi si vedrà. Intanto ti abbraccio forte, ti ringrazio e spero che mi accoglierai qualora avessi bisogno di sostegno e di amicizia, com'è lo stile di tutta la community. Ciao, a presto. Un bacio

    RispondiElimina
  7. Cristiana, hai fatto un lavoro meraviglioso e tutt'ora rimpiango di non avere partecipato anche con la più stupida delle ricette. Ma la tua scelta è stata favolosa e se posso dirti per esperienza: si sceglie sempre con il cuore, ed anche un po' con la pancia (e relativi organi interni!).
    Ti abbraccio carissima e a molto presto! ;)

    RispondiElimina
  8. Ottima scelta, d'altronde se il tuo metro è stato il cuore e la passione, Antonietta era "la tua donna"! aggiungiamoci anche una sapienza ed un'attenzione in cucina che è ad altissimi livelli et voilà, la scelta perfetta! Grazie Cri per essere stato un giudice fantastico, competente e molto attento! una sfida che non si dimenticherà facilmente!! un bacione!

    RispondiElimina
  9. La tradizione, il passaggio di generazione in generazione, hanno creato una sfida fatta con il cuore, ovvero con i nostri personali quinti quarti ;-)
    La storia della cucina nasce dalle viscere, ci è entrata nelle viscere e si è espressa, in questa sfida, visceralmente! Grande Cri e grande scelta del vincitore in piena coerenza

    RispondiElimina
  10. Bravissima Cristiana! Brava per aver osato con una sfida interessantissima e per aver scelto una vincitrice con una ricetta davvero rappresentativa per l'argomento in questione.
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  11. anche tu sei stata fantastica, non dimentichiamolo, per il tema speciale, per l'attenzione che hai dedicato ad ognuno di noi, per la passione con cui hai commentato i nostri piatti...un grazie gigante !!!

    RispondiElimina
  12. Ho letto il piatto veramente complesso e si manca poco che il maiale lo sopprima lei. fanstatica anche tu. Buon a domenica.

    RispondiElimina
  13. Sai, se deciderai un giorno di fare un corso sulla scelta, il trattamento e la specificità dei diversi tagli di quinto quarto io ci vengo, non c'è cosa che mi dia più soddisfazione dello smantellare i pregiudizi, culinari e non, personali e non :)

    RispondiElimina