lunedì 9 marzo 2015

Pancakes agli spinaci con burro al lime... Ottolenghi docet

Vagando in rete ho scovato un contest, ma da quello che ho capito è più un appuntamento mensile.
L'idea mi ha divertito e spero di aver capito le regole del gioco.
Si parte dagli abbinamenti proposti da Niki Segnit nel suo libro L'Alchimia dei sapori che ho acquistato per caso poco tempo fa. 
Sugli abbinamenti tra gli alimenti sono sempre andata ad intuito rifacendomi più che altro alla tradizione culinaria: credo che se certi abbinamenti siano radicati un motivo ci sarà!
Ma leggendo il libro spuntano nuove idee e accostamenti a cui non avresti mai pensato.
Visto che cucinare mi piace (di più) l'idea di confrontarmi ogni mese con una categoria di alimenti mi ha dato modo di provare qualche ricetta. 
Questo mese è la volta degli agrumi ed ho scelto il lime, rappresentato da Alessandra.
Spero di aver capito il meccanismo perché "ovviamente" (!) non ho scelto un abbinamento tra quelli proposti, ma forse può essere uno spunto ulteriore per nuove ricerche!




Ingredienti per 3-4 persone (di Yotam Ottolenghi da "Plenty"):

250 g di spinaci lavati
110 g di farina autolievitante ( ho usato una farina di grano tenero 0)
1 cucchiaino di lievito
1 uovo
50 di burro sciolto
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cumino in polvere
150 ml di latte
100 g di cipollotti tagliati a julienne
1 albume
olio extra vergine di oliva

per il burro al lime:

100 g di burro a temperatura ambiente
la scorza di un lime grattugiata
1 cucchiaino e mezzo di succo di lime
1/4 di cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di pepe bianco
(aglio coriandolo e peperoncino che non ho usato)

Per il burro al lime. Lavorate il burro con un cucchiaino di legno. Aggiungete gli altri ingredienti e incorporateli. Coprite con della pellicola e riponete al fresco.
Cuocete gli spinaci in pochissima acqua, scolateli e strizzateli bene. Sminuzzateli con l'aiuto di un coltello. 
Per i pancakes. In una ciotola lavorate la farina con il lievito, l'uovo, il burro sciolto, il sale, il cumino e il latte. Aggiungete i cipollotti e gli spinaci. Unite l'albume montato a neve.
Scaldate un filo d'olio in un padellino in cui andrete a versare due cucchiai di composto. Cuocete due minuti per lato o fino a che un lato non risulterà dorato e si staccherà con facilità dalla padella. Continuate in questo modo fino a quando non avrete finito la pastella; ungendo, se necessario, la padella tra un pancake e l'altro.
Servite con il burro aromatizzato.





28 commenti:

  1. Non è che te ne è rimasto qualcuno?? Passerei a pranzo proprio adesso.... :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorry! Cotti e mangiati! Grazie mille

      Elimina
  2. Golosissima questa ricetta!!! L'abbinamento con il burro aromatizzato al lime da idea di freschezza.
    Bella anche la presentazione!
    Brava e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il burro al lime è una di quelle cose da fare e tenersi sotto mano, hai ragione riempie la bocca di fresco e crea una strana sensazione tra il grasso del burro e il lime che gli si oppone...mi sono incartata??

      Elimina
  3. Questi pancakes di Ottolenghi sono da tempo nella mia lista delle ricette da provare e le tue foto non fanno che aumentarne il desiderio!
    Molto carina anche la nuova grafica del blog.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  4. Questi li conosco e li amo, ma il tuo nuovo vestito mi piace assaissimo e devo dire che ti rappresenta davvero tanto. Elegante, pulito, essenziale, bello! Brava Cristiana e brava Sara (come sempre d'altronde).
    Ti abbraccio forte, Pat

    RispondiElimina
  5. Fantastica questa ricetta, e del resto Ottolenghi è un mito!!!
    Il burro al lime è semplicemente strepitoso!
    Di Niki Segnit ho La girandola dei sapori, ma ti dirò: sfogliandolo rapidamente mi ha attirato, leggendolo attentamente no, tanto che l'ho messo in vendita. ;-)
    Invece, complimentissimi per il nuovo look del tuo blog: bellissimo, molto elegante e chic!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non ha particolarmente colpito il libro, lo trovo superficiale e gli aneddoti legati alle ricette un po'...così! Seguirò il tuo consiglio. Grazie per il blog!

      Elimina
  6. Mi stra-piace questa ricetta, assolutamente nelle mie corde, non solo per i pancakes di spinaci, che sono molto appetitosi, ma anche per quel burro al lime, che parla da solo!
    Una meraviglia, da provare al più presto!
    E mi stra-piace anche la tua nuova grafica, molto pulita e accattivante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa che vale di più è proprio il burro, da usare anche in altri piatti. Grazie!

      Elimina
  7. Congratulazioni per la nuova grafica e ....mo' mi studio la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, brava: studia pure che tra poco non hai più tempo!

      Elimina
  8. Ottolenghi è un mito, questi pankakes saranno miei!! complimenti per il nuovo vestito, mi piace molto, ci sto pensando anch'io da un pò, prima o poi mi decido ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ci ho impiegato più di un anno e Sara mi sopporta da qualche mese...e poi sono sicura che tu sei in grado di fare tutto da sola!

      Elimina
  9. Cri il vestito nuovo del blog è una figata ;) Troppo chic!

    RispondiElimina
  10. p.s: il vestito nuovo di boeuf luccica! complimenti!

    RispondiElimina
  11. Cara Cristiana, purtroppo per regolamento accettiamo solo ricette in cui è presente uno degli abbinamenti citati da Niki Segnit! Ci piacerebbe moltissimo però che tu partecipassi lo stesso a #Sedici: potresti farlo cambiando abbinamento perchè, con la "grammatica" alla mano ho visto che c'è l'abbinamento "Lime&Cumino", due sapori ben presenti (credo) nella tua ricetta. Allora che dici? Basta una piccola modifica al post...noi ti aspettiamo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, non avevo letto questo tipo di abbinamento.

      Elimina
  12. cara Cri, ma lascia stare 'sto contest e partecipa invece allo Starbooks Redone!!! ;)))
    un abbraccio e complimenti per il nuovo, bellissimo look!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo. Oltretutto, pure con una ricetta "nostra" :-P
      tutta colpa del nuovo look: aspetta che becchi la Sara e mi sente :-)
      ah: va dasè che ti perdoniamo solo se vinci. :-)
      Bravissima!!!

      Elimina
  13. per fortuna che ogni tanto riesco a sbirciare nei blog, da queste parti tutto nuovo ! ;)
    Ma , soprattutto, ho risolto una parte della cena !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino!! Col cuoco che ti cucina ti ci vedo che hai bisogno della cena!! ....ovviamente sto scherzando! :-D

      Elimina
  14. Ciao Cristiana! Scusami per il ritardo, ma sono per alcuni giorni a Parigi e la connessione va e viene. Come ti ha anticipato Betulla, questo abbinamento non è tra quelli proposti, anche se mi ispira assai! :D
    Allora ti inseriamo per l'abbinamento lime e cumino? Oppure se preferisci non variare, ti inseriamo "fuori concorso", ma con i nostri più vivi complimenti, per aver scovato un nuovo abbinamento per il lime! :D
    Grazie ancora per aver partecipato al nostro gioco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, mettimi tranquillamente fuori concorso: no problem! Bacio P.S Ti invidio parecchio per gli "alcuni giorni a Parigi"! :-D

      Elimina