venerdì 27 dicembre 2013

Pan pepato un dolce della nostra tradizione modificato per il Gluten Free Friday

Finiranno mai gli avanzi di Natale??
Il bello è che per tentare una più rapida dipartita degli stessi vado avanti ad ingoiare tutto ciò che trovo sul mio cammino, stile aspiratutto...pensando, o meglio sperando, che prima finiscono e prima potrò tornare a mangiare in maniera umana.
Ma inesorabilmente finito qualcosa arriva in dono altro...eh si. anche perché sono arrivata alla conclusione che oltre al riciclo dei regali esiste la pratica del riciclo avanzi: panettoni, pandori e torroni fuggono viva dalle case dei magri per arrivare dai noi comuni mortali normopeso!
E poi una fame...una fame incolmabile che ti porta a mangiare a qualsiasi ora: tanto non credo di dire nulla di nuovo...sta capitando a tutti...o no? 
P.S. Rispondete di si e non fatemi sentire una fogna!! 


Ingredienti (ricetta presa da Le ricette regionali italiane di Anna Gosetti della Salda):

100 g di miele liquido
50 g di gherigli di noce
50 g di mandorle
50 g di nocciole
50 g di uvetta passolina
50 g di cioccolato extra fondente (70%)
50 g di canditi (non li ho messi)
50 g di farina di riso
olio extra vergine d'oliva
noce moscata - sale - pepe

Mettere ad ammorbidire l'uvetta in acqua. 
Scottare in acqua bollente i gherigli di noce e le mandorle e successivamente spellarli. 
Far tostare le nocciole in forno e dopo eliminare la pellicina, strofinandole all'interno di un canovaccio. 
Tritare il cioccolato ed unirlo alle noci, alle mandorle e alle nocciole tutte grossolanamente tritati (ho lasciato tutto intero).
Aggiungere l'uvetta strizzata, un pizzico di sale, uno di pepe e noce moscata a seconda del proprio gusto. 
Sciogliere il miele in una ciotola con due - tre cucchiaiate di acqua calda (poca per utilizzare la minor quantità di farina possibile). Unirvi tutti gli ingredienti precedentemente preparati, aggiungere della farina di riso in maniera tale da ottenere un impasto della consistenza della pasta di pane. 
Lavorare bene il tutto per qualche minuto, dopodiché ottenere 8-9 panini. 
Disporli su una placca oliata  e mettere in forno a 200° C per circa 20 minuti. 
Dovranno risultare coloriti. 





Con questa ricetta partecipo al Gluten Free Friday

34 commenti:

  1. Ecco, ora mi spiego come mai le mia amiche magre siano così generose con me "normopeso" (parola grossa - anche quella -)! Ma ora le frego, faccio questa meraviglia e la regalo a loro!!! ;)
    P.s. ma se li friggessi? Giusto per aggiungere calorie! :D (scherzavo ovviamente!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei deviata: il pan pepato fritto! Arrivare a pensare di far una cosa del genere non è buon segno! cri

      Elimina
  2. Rispondo di si subito, senza tentennamenti ! Io pure uso la finta scusa che devo smaltire per ingoiar quel che trovo sul mio cammino. Tra l'altro sono pure in sovrappeso !! Ma a dolci come questi belli ricchi di frutta secca non so proprio resistere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...si ma finiranno prima o poi??? Un abbraccio cri

      Elimina
  3. Bello e Buono!!! Ti seguo sempre...sei grandissima!!! Un saluto e Auguri.

    Chiara

    RispondiElimina
  4. Si! E non lo dico per non farti sentire una fogna :D ma perché è proprio così! Proprio oggi riflettevo sul fatto che, si, si sarà dilatato lo stomaco visto che la mia fame non finisce mai!!! Ma che succede?! O_o Buona la tua versione del panpepato! Bravissima, un bacione :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....spero che dopo la Befana rientri tutto nella norma! Grazie Vale un abbraccio e auguri cri

      Elimina
  5. Ho anch'io lo stesso libro e avevo visto questa ricetta, ma l'ho rimandata all'anno prossimo :)
    Io continuo a pensare che presto sarà il 6 gennaio e oltre alle feste finiranno anche gli avanzi ;)
    Bravissima e auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confidiamo tutte nella stessa cosa! Ti mando un abbraccio e tanti auguri cri

      Elimina
  6. Non ti rispondo per la fogna... Ma ho ammirato il tu gluten free pan pepato! Anche io lo apprezzo senza canditi. ma con la farina di riso non ci avrei pensato! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con poco si può far felici tanti...no? Un abbraccio cri

      Elimina
  7. si si si si si e ancora si, una fame incontrollabile e velocità nel fagocitare qualunque cosa come se non mangiassi da mai! Mah! Spero finisca presto ahahahahah
    Nel frattempo la mia mente dice che un muzzicuni al tuo pan pepato glielo darei ihihihih
    baciuzzi
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ben venga il muzzicuni!! Un abbraccio cri

      Elimina
  8. credo proprio sia così per tutti!!
    io però purtroppo questo Natale l'appetito l'ho lasciato in cantina e se continuo così gli avanzi li finirò per Pasqua!!
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh spero che dietro non ci siano motivi legati a qualcosa di triste...ti mando un abbraccio cri

      Elimina
  9. Ma com'è che anch'io mangerei fino a strozzarmi??? ;D sarà il freddo! ;D Un bacio bel donnino!

    RispondiElimina
  10. stupenda variante glutenfree, sei stata grande, io l'ho fatto con farina classica e con quella di riso deve essere leggerissimo, e poi diciamocelo qui vincono frutta secca e cioccolato il resto è un contorno! un augurio speciale per il 2014 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti a mala pena si sente la differenza...visto che predomina tutto il resto! Un abbraccio cri

      Elimina
  11. Bella idea per il riciclo....io quest'anno essendo influenzata ho cucinato meno del solito per cui ho meno avanzi ..ma qualcosa rimane sempre...il tuo dolce è davvero ben riuscito!Ciao e Buon anno Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Natale di qualche anno fa venni colpita da una brutta influenza...forse è l'unico dove non ingrassai: ma sicuramente meglio stare bene con qualche chilo di più! Mi dispiace un abbraccio cri

      Elimina
  12. Adoro questo dolce bravissima!!!! Un abbraccio e tanti cari auguri!!!

    RispondiElimina
  13. Che bontà! Deve essere delizioso! Complimenti e un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  14. Una delizia di frutta secca e miele... mai assaggiato, ma ora che ho visto la ricetta, non posso sfuggire alla tentazione! Pepe una spruzzatina ad occhio, giusto?
    Baci, Ellen

    RispondiElimina
  15. Ottima versione gluten-free.
    Come si fa a dire no ai dolci con la frutta secca?
    Io non ci tento neanche
    Buon anno nuovo

    RispondiElimina
  16. sono passata dal tuo blog per godermi da vicino i cinnamon rolls (che sono bellissimi) poi mi sono imbattuta in questo panpepato tentatore...oltretutto gluten free! é fantastico e godibile! Me lo papperei tutto! Un abbraccio e buone feste da un'altra normo?peso

    RispondiElimina
  17. ahahaha ma quale fogna... siamo delle golososone :)) quest'anno son stata capace a più riprese di mangiare un pandoro intero e poi ci sarà anche il dopo feste... per la dieta poi si vedrà.
    Il tuo pan pepato e super squisito. Ti auguro Buon Anno.
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che col pandoro quest'anno non ho dato...potrei sempre rimediare! Un abbraccio cri

      Elimina
  18. un dolce che fa sempre piacere avere sulla tavola delle feste anche e sopratutto glutenfree. ti auguro un 2014 scintillante ciao apresto

    RispondiElimina
  19. uh sì, a me capita eccome! ti dico solo che ho appena finito adesso adesso di mangiucchiare tre datteri e 2 fichi secchi al forno a legna ripieni d mandorle che mi hanno regalato delle anime peccatrici come me! :)
    ti capisco e questa infinita selezione di bontà e disponibilità di avanzi e rimanenze da poter rigirare a piacere, è meravigliosamente dannata!!!! :D
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :...tu non me la racconti giusta: ti descrivi peggio di uno scaricatore di porto a voracità e poi se esile come un fuscello! Un abbraccio e tanti auguri cri

      Elimina
  20. tentazione pura.. ma anche glutenfree, quindi ci si sente poco in colpa!
    carissima, passo già per farti gli auguri di buon anno!
    spero che il 2014 ti porti tante belle cose e intanto ringrazio il 2013 che mi ha dato la possibilità di conoscerti dal vivi ^_^
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty...spero di incontrarti di nuovo sulla mia strada! Un abbraccio cri

      Elimina