lunedì 14 aprile 2014

Polpette di maiale finger food...non proprio per un ricevimento numeroso...

Queste polpette le ho adocchiate un bel po' di tempo fa, quando la mia mamma mi ha fatto dono di questo libretto comprato in Thailandia 
(esser "foodblogger" prevede la possibilità di esser omaggiati di tutto ciò che riguarda il cibo!).
Probabilmente non ho indovinato la dimensione dei noodles che sarebbe meglio fossero stati più piccoli, soprattutto per ottenere un effetto più compatto...ma va bene così: 
sono piaciuti ed è questo quello che conta. 
Ci vuole un pizzico di pazienza...ma "se po' fà", soprattutto se ce l'ho fatta io che nel mentre del momento epico (l'arrotolamento degli spaghetti sulla polpetta) sono stata sottoposta ad un interrogatorio da parte dei figli sul perché tenessi il cane maschio separato dalla femmina in calore...non facile da spiegare a dei bambini piccoli: 
- "Sai: la femmina ha l'uovo e se poi il maschio riesce a salirle sopra dall'uovo esce un cagnolino"....
 - "Mamma: il cane mica fa l'uovo come la gallina!"...
- "Si , lo so (e gli spaghetti che non ci pensavano proprio a stare sulla polpetta!)...ma sto parlando dell'uovo come quello di mamma"...
- "Mamma: ma neanche tu fai l'uovo"...
Uff: che fatica..ne sono uscita indenne anche se probabilmente gli ho lasciato più confusione che altro! Notte cri


Ingredienti (per circa 12 polpette):

40 g di noodles molto sottili
coriandolo fresco
1/2 spicchio d'aglio fresco
pepe
120 g maiale macinato
1 cucchiaio di farina di riso
1 cucchiaino di salsa di soia
olio extra vergine di oliva per friggere

Lasciar riposare in acqua i  noodles per farli ammorbidire.
Tritare finemente il coriandolo ed unirlo insieme al pepe, alla salsa di soia, alla farina di riso e all'aglio tritato alla carne. Amalgamare bene e formare delle piccole polpette. 
Quando i noodles si saranno ben ammorbiditi iniziare ad avvolgerli sulle polpette in questo modo:


Una volta arrotolate friggere per pochi minuti in abbondante olio bollente.

Servire con salsa agropiccante.


Con questa ricetta partecipo al contest di Monique

10 commenti:

  1. Quando i miei pargoli erano piccoli, chiesero a mio marito di spiegare loro come nascevano i bambini… Non ti dico che cosa farfugliava… e siccome io lo guardavo malissimo, rispose prontamente "ve lo dice la mamma!" Ovviamente io fui, invece, piuttosto scientifica e per fortuna si accontentarono…
    Per le polpette, invece, non penso che avrei tanta pazienza! Brava!

    RispondiElimina
  2. Che tenerezza i pargoletti che fanno mille domande. Certo i momenti non sono proprio quelli migliori, però sono dolcissimi :)

    RispondiElimina
  3. Simona ma come ti è venuto di spiegarglielo con l'uovo? Che ridere! Anche i miei vengono fuori con certe domande... Il grande mi sta ancora chiedendo da dove è uscito il piccolo...:-/
    Bellissime le tue polpette!!!
    Un bacione
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi veramente che vada nei dettagli?? Non sono una pudica e diciamo che tre figli piccoli non si fermano davanti ad una porta chiusa e così il mio ciclo è esposto al pubblico...per spiegare quello gli ho detto che ogni mese mi si rompe un uovo dentro la pancia...e così sull'uovo siamo a posto, più complicato spiegare come fa l'uovo a trasformarsi in altro! cri

      Elimina
  4. è un idea molto divertente queste polpette cosi presentate con i noodles

    RispondiElimina
  5. l'idea è bellissima, anche se non veloce! a te sono venute benissimo nonostante le domande imbarazzanti dei piccoli nei momenti meno opportuni :-D...

    Buona giornata
    AngelaS

    RispondiElimina
  6. Che bella questa idea! Praticamente sono dei gomitoli.
    Molto carina davvero
    A presto
    Giulia

    RispondiElimina
  7. Ma sono meravigliose e molto invitanti!
    Voglio provare a farle :)

    RispondiElimina
  8. ma sono bellissimi! Oggi scopro un nuovo blog moooolto carino ;-)

    RispondiElimina
  9. Bellissime polpette!!!! E le domande dei figli...... :)

    RispondiElimina