lunedì 3 giugno 2013

....no: ma poteresti preparare....invece mafaldine al pesto di primavera...


Ogni volta che invito gente si ripete il solito siparietto...
Preparo il mio bel menu con allegata lista della spesa, che immancabilmente viene lasciata a casa (vorrei essere una donna precisa, ma la natura per me ha deciso altro), inizio a cucinare ( di solito sempre in notturna) e mio marito con aria vaga si appropinqua...mi guarda...prende qualcosa da mangiare e poi, con l'aria più innocente possibile, se ne esce con:
"Cosa prevede il menu per domani?"
Risposta, con tutta la dolcezza che è in me (poca...moooolto poca): " Questo, quest'altro e quest'altro ancora...".
Lui: "Ah" (nel senso di "Ah :peccato!)
Io (con l'insofferenza che monta): "Avevi voglia di altro?"
Lui: "No...ma potresti fare una pasta con due pomodori e un pò di cozze..." (sempre loro).
Io: " Mi dispiace tesoro ma in realtà ho già iniziato a cucinare, ho fatto la spesa..."( tutto con un tono piuttosto acido)
Lui: "Allora perchè me lo chiedi?"...e se ne va offeso...e, a dirla tutta, non fa una piega...
Sostiene che la mia cucina sia troppo femminile...ma, io, femmina sono: che posso farci??? Cri 

  

Ricetta "rubata" da Sale e Pepe di maggio con qualche modifica.

600 g di pasta tipo "mafalde"
300 g di zucchine romanesche (la versione originale prevedeva quelle novelle piccoline)
40 g di pistacchi
25 g di parmigiano reggiano
un mazzetto di basilico
1 cucchiaio di curcuma (la versione originale prevedeva lo zafferano)
sale
olio d'oliva


Avendo dell zucchine di dimensioni piuttosto grandi le ho fatte cuocere al vapore per 4-5 minuti.
Poi le ho passate nel mixer con i pistacchi, il parmigiano, la curcuma e il basilico.
Aggiungere lentamente circa 6 cucchiai d'olio fino ad ottenere un pesto omogeneo. Aggiustare di sale.
Portare a bollorela pasta, cuocerela al dente e condire col pesto. Guarinire col basilico e i pistacchi in granella (non ho fatto in tempo e li ho lasciati interi...).
Per me non stonerebbe un pò di scorza di limone grattugiata.

Con questa ricetta avrei voluto partecipare alla raccolta de La cucina della Capra ma anche questa volta ho sbagliato su un ingrediente: il parmigiano! Chiedo venia a tutti i vegani...

30 commenti:

  1. Ah-ha! Che ridere! Anch'io immancabilmente lascio a casa la lista della spesa (le poche volte che la faccio) e finisco sempre per inventarmi qualche degno sostituto a quello che mi sono dimenticata!
    Ricetta appetitosissima, la proverò di sicuro! Ho i pistacchi che mi attendono già belli pronti, quindi non dovrei dimenticare di comprare le zucchine... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....sul salato non c'è mai problema...i guai cominciano quando devi fare una ganache ed hai scordato la panna...

      Elimina
  2. mamma mia quanto mi manca il pesto!!!!! lo so lo potrei fare...ma i pinoli qua costano tantissimo!!!! buoneeeeee

    RispondiElimina
  3. capita anche a me la stessa situazione con il mio compagno...mi veniva da ridere a leggere.Bella questa ricetta.L'unica cosa che il parmigiano non è vegan, è vegetariano ma non è vegetale.Te la copio ma senza parmigiano.Ciao, Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...scusami: sembrerò un po' rintronata, ma sbaglio sempre qualcosa! cri

      Elimina
  4. Ma questi uomini non si accontentano mai? uh Cri.. se cambi ti mordo! a noi piaci così, quindi, maritino caro, adeguati e il piatto di cozze lo troverai un'altra volta! ;D un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...il mio in cucina è molto presente!!

      Elimina
  5. Madò quando sto preparando e lui è stato tagliato fuori dal genio del menù e mi ronza intorno come un fuco già so come andrà a finire... Sei uno spettacolo: ricetta, poche parole tutto geniale! Un bascio dolce!

    RispondiElimina
  6. Anche io sono femmina ;) e questa ricetta sarebbe perfetta se mi invitassero!!
    A che ora è il pranzo?

    RispondiElimina
  7. E' più semplice di quello che pare, questa ricetta. Questo pesto è proprio buono!

    RispondiElimina
  8. Non sai quanto questo mi conforta....allora non sono la sola ad avere un marito come dire.....un pò esigente :(
    Hai tutta la mia "femminile" solidarietà.
    A me il tuo piatto piace assai assai!
    Z&C

    RispondiElimina
  9. Ahahah! A sti uomini non va mai bene niente!! :D
    A me comunque questa pasta garba molto, quindi se lui non l'apprezza la prossima volta falla per me :P

    RispondiElimina
  10. Anche per me la natura ha deciso diversamente! In alcuni periodi mi ostinò e combatto tra liste, appunti, post it e avvisi...è ovviamente tutto inutile! Meglio rassegnarsi! A me la tua pasta piace un sacco...ma forse è perché sono femmina?
    Buona settimana.
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...alla fine l'ha apprezzata anche lui...

      Elimina
  11. Anche il mio compagno fa così! Ahahahhaha ed io che pensavo che fosse un pò troppo invadente visto che hai fornelli ci sto io :) ahahahahah Hai descritto ciò che avviene anche in casa nostra quindi! Questo piatto deve essere davvero buono, non ho mai associato le zucchine ai pistacchi, chissà che ci riesca, salirò un pò di pistacchi di Bronte al mio rientro e spero di trivare le prime zucchine nell'orto di casa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno niente orto e mi dispiace molto...ma il tempo e il lavoro hanno reso tutto troppo difficile! cri

      Elimina
  12. Non sono mai contenti questi uomini... ;-)))
    Buonissimo il tuo pesto,adoro le zucchine quindi non mi resta che provarlo!!

    RispondiElimina
  13. Ah, che mi dici....potrei anche essere Vissani in persona ma lui mi chiede sempre le stesse cose....sai una cosa? Gli uomini sono moooolto abitudinari e la routine li rassicura mentre noi siamo estremamente imprevedibili in quanto abbiamo il cervello che ci fuma....ma due esseri così potranno incontrarsi mai???? Forse e dico forse di fronte ad un invitante piatto di mafaldine come le tue!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....sono ottimista...per ora i nostri si sono incontrati...

      Elimina
  14. Sai che le volte che la lascio a casa torno indietro a prenerla? E' un dramma, senza lista ho sempre paura di dimenticarmi qualcosa di FONDAMENTALE! :) E comunque è sempre così: fidanzati o mariti che siano, la nostra cucina è sempre troppo donna...il mio farebbe altro che carne, o comunque i soliti piatti...io vario e sperimento, per sua fortuna ;) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....la cosa strana è che poi i grandi chef son uomini: tirano fuori il loro lato femminile??

      Elimina
  15. Ahahahaha, mi fai morire Crì! Pure io lascio sempre la lista della spesa a casa!! Però il mio compagno si salva da questo siparietto, lui s'aggira con aria curiosa ma poi si mangia qualunque cosa io propini con grande entusiasmo,mi sa che allora devo ritenermi fortunata!
    Un abbraccio, e questa ricetta, con i pistacchi che mi piacciono tanto, la proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...diciamo che ogni tanto l'accontento...o si cucina da solo!

      Elimina
  16. ...cucina femminile???fosse per loro ci sarebbe sempre maiale fritto e sapori "forti"!!!Bhe, dai commenti vedo che hai un folto seguito di paladine della cucina donna, leggera e verde!!!Super Cri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non avevo mai pensato ad una suddivisione di genere anche in cucina....

      Elimina
  17. Meglio che non racconto i miei dialoghi di questo tipo con il marito va....
    Comunque il piatto sembra molto gustoso!

    RispondiElimina