giovedì 27 marzo 2014

e uno...e due...e tre...e quattro...finalmente ho soufflato: MTC arrivoooo!

Avete presente quando si è ragazzine e si ha appuntamento con col tipo che ti piace "'na cifra"?
Ci si fa il capello, si provano milleeuna mise, ci si profuma, si controlla ogni minimo dettaglio...poi spesso e volentieri quell'appuntamento si rivela un buco nell'acqua e l'uomo della propria vita lo si incontra col jeans sgarrupato e il giaccone informe (come è successo a me!)...
Questo MTC con Fabiana come vincitrice per me è stato un tantin faticoso: 
ansia da prestazione assoluta anche se del tutto ingiustificata visto che nei cinque nanosecondi in cui l'ho conosciuta non ispira affatto timore!
Pensato ad un sacco di soufflé, probabilmente alcuni irrealizzabili, mise en place, accostamenti, salse...poi ho ristretto il campo e sono andata su qualcosa di più fattibile...l'unica reale fatica è stata ridursi all'ultimo, fare tutto in una botta sola e soprattutto mangiare circa sei suoffleé nell'arco di un'ora: mica si può buttar via nulla! 
Eccoli...post un po' lungo: abbiate pazienza! Cri
P.S. Ogni soufflé nasce dal blog di Fabiana...per ispirazioni e spunti tutto merito suo.



Soufflé allo stilton con salsa alla birra e pere.

100 ml panna
1 cucchiaino di maizena
10 g di burro + quello necessario ad imburrare lo stampo
2 uova
100 g di stilton + quello per lo stampo
sale

Imburrare lo stampo e cospargervi dello stilton grattugiato. Mettere in frigorifero.
Preparare la base per il soufflé. Stemperare la maizena con poca panna. Portare a bollore la panna rimasta e unirvi il mix panna - maizena. Abbassare il fuoco e proseguire la cottura fino ad ottenere una crema aiutandosi con una frusta. Fuori dal fuoco aggiungere il burro, continuando a mescolare e i tuorli (uno alla volta e a temperatura ambiente. A questo punto aggiungere lo stilton grattugiato e ottenere una crema omogenea.
Montare a neve ben ferma le chiare. Aspettare che il composto col formaggio si sia raffreddato ed aggiungere le chiare. Aggiustare di sale e versare nello stampo. Mettere in frigorifero.



Nota: per le salse ho difficoltà a fornire dosi precise...ho aggiustato molto in corso d'opera. Fornisco i passaggi e gli ingredienti!

Per la salsa.

Ho rosolato con olio extra vergine in padella una carota, una cipolla fresca e una costa di sedano ridotti in pezzettoni. Ho aggiunto della birra diluita con acqua (ho usato una chiara italiana non pastorizzata (Ciara del birrificio artigianale ExFabrica) e fatto sobbollire per circa un'ora.
Trascorso il tempo ho fatto sciogliere una noce di burro in un padellino, aggiunto la pera tagliata a cubetti e del cipollotto fresco. Ho sfumato con la birra e aggiunto il bordo birroso, ho lasciato bollire per circa una mezzora, frullato il tutto (conservando dei cubetti di pera) e fatto addensare con l'aiuto di mezzo cucchiaino di maizena. Sale e stop.

Accendere il forno a 180 °C e cuocere per 16 minuti (a 18 il mio si era dorato troppo). Servire con la salsa.



Soufflé al fegato di coniglio con salsa ai fichi (una persecuzione: evidentemente ho subito un trauma dovuto ad un coniglio!).

Per la base idem al precedente. 
1 fegato di coniglio
1 foglia di alloro
timo limnato
cognac
burro

Lo stampo per soufflé l'ho unto col burro e cosparso coi dei fichi secchi grattugiati (vi ricordate la cipria di castagne di Fabiana??).
Ho lasciato il fegato a marinare per 48 ore (non per volontà, ma per imprevisti sopraggiunti) in una soluzione di cognac, acqua, timo e alloro...quando ho aperto il contenitore un profumo pazzesco: farò sempre così!
Ho tagliato il fegato in pezzettini e fatto rosolare a fuoco vivo con del burro. 
Passato al mixer ed aggiunto alla base del soufflé. Il tutto è stato passato al setaccio, ho aggiunto gli albumi montati e messo in frigorifero.


Per la salsa.

L'idea è nata da un brodo alle bucce di mela annurca nominato da Fabiana in una discussione su Facebook...ho provato coi fichi.
Ho messo dei fichi secchi del Cilento a seccare in forno a 150°C controllando che non si bruciassero (più che altro suggerisco di controllare visto che se bruciano, come mi è successo, poi non si possono usare per il brodo!).
Una volta secchi li ho fatti bollire in acqua per circa un'ora.
Insieme al fegato hanno marinato anche tre fichi. Li ho presi, ripassati in padella con del burro e aggiunto parte del brodo. Fatto andare per una mezzora, frullato e poi addensato con la maizena (qui ho peccato di monotonia!). Sale.



Soufflé simil hangi con salsa al chinotto

Base idem.
1 entrecote di manzo
cavolo
cipollotto
finocchio con barba
arancia
chinotto
sale
pepe
olio extra vergine d'oliva

Per lo stampo burro e scorza di chinotto (ho scoperto di averlo in vaso!) grattugiata.
Dopo aver preparato la base l'ho messa da parte. Ho fatto saltare in padella l'entrecote tagliata a pezzetti  facendola rosolare da tutti i lati, ho sfumato con del chinotto e poi aggiunto le verdure e lasciato cuocere tutto insieme. Una volta che le verdure saranno ben morbide, aggiustare di sale e pepe e spegnere il fuoco. Frullare il tutto, passare al mixer e unire alla base. Passare al setaccio, unire gli albumi, nello stampo e in frigo.

Per la salsa.

Ho preparato un fondo secondo le indicazioni di Roux. Passato in forno delle ossa per circa 40 minuti, rigirandole ogni tanto. Poi ho aggiunto carote, cipolle, sedano e lasciato in forno ancora per 5 minuti. Tolto dal forno e versato il tutto in una pentola capiente. Deglassata la teglia con del brandy, ho versato il tutto sulle ossa, ho aggiunto acqua (un paio di litri) un mazzetto aromatico e lasciato sobbollire a fuoco minimo per circa tre ore.
Per la salsa. Ho fatto ridurre sul fuoco 250 ml di chinotto con un cucchiaino di zucchero di canna, aggiunto il fondo di carne, della scorza di chinotto grattugiata e continuato la cottura fino a quando la salsa non si è addensata.



Soufflé all'ostrica con salsa di soia all'arancia

Questo soufflé è nato ieri...doveva essere altro...ma dopo un pranzo con una mtchina in cui l'antipasto era un'ostrica con una sifonata di soia e arancia ho deciso di provare.

Per lo stampo burro e polvere d'arancia (ottenuta dalla scorza essiccata).
La base l'ho leggermente modificata sostituendo 50 ml di panna con pari peso di acqua di ostrica (quella che viene fuori dalla valva quando si apre) opportunamente filtrata.
Poi ho seguito il solito schema aggiungendo tre ostriche tagliate a pezzettini piccoli crude al composto di panna e maizena. Ho aggiunto gli albumi e messo in frigo.

Per la salsa.

Ho preparato un fumetto leggero con scarti di orata, carota e sedano. 
In un pentolino ho scaldato del burro con la scorza d'arancia, ho aggiunto il fumetto e fatto ridurre. Ho aggiunto della salsa di soia (poca...circa un cucchiaino) e della panna (un'eresia col pesce, ma dovevo attenuare la soia con cui avevo esagerato). Ho fatto andare fino a quando non ho ottenuto una salsa densa.

Non so se sono stata chiara, se mi sono persa dei passaggi...ma ce l'ho fatta e questo è quello che conta!!



E con gioia dico che partecipo all'MTC di marzo!







80 commenti:

  1. Basta che non fai coda alla vaccinara, poi puoi proporre di tutto!!!
    Cri for winner!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mo te la propongo per il prossimo gluten free friday...

      Elimina
  2. Arrivi giusto al penultimo giorno, ma di soufflé ne sforni ben 4, uno meglio dell'altro! Mi incuriosisce molto quello col fegato di coniglio marinato (per 2 giorni) nel cognac. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e io voglio passare a vedere il tuo con la mortadella!

      Elimina
  3. Caspita ma qui è un crescendo di soufflè strepitosi... passare dallo stilton all'ostrica ...e meglio non addentrarsi nei due centrali... con salse grandiose addirittura una al chinotto... ma sei un mito!! Bravissima Cris, non ho parole... assaggerei tutto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono soddisfatta anche perché non sai quanto ci ho pensato: schemetti, appunti...questa sfida mi ha dato un po' alla testa!

      Elimina
  4. Ecco... gara finita... e non per data!
    Non ho parole (da me è difficile!!!)
    Quando mi inviti a pranzo, a cena, a finire i souuflé?
    Chapeau.
    Nora

    RispondiElimina
  5. Eh ci credo che non ispiro timore.
    Avere paura di me è come spaventarsi del Tenerone, oppure di un Teletubbies....fai tu!!!;)))

    Tu capisci vero che io adesso devo fermare i buoi e dedicarmi per qualche ora solo a te?!!

    Voglio dire, partiamo subito con il re dei formaggi, addirittura lo Stilton, non riesco a pensare ad un formaggio più raro e prezioso!
    Le pere lo chiamano e lo adorano, io....pure!
    Mi piace moltissimo l'idea della salsa che nasce da un fondo vegetale dove introduci anche gli aromi di una birra artigianale prima di accogliere la dolcezza e la cremosità della frutta.
    Primo centro!!

    Non ci credo: a seguire ti sei studiata un soufflé con fegato di coniglio e salsa ai fichi?!!!!!
    Qui scaliamo le vette in un soffio!
    Fichi secchi grattugiati per proteggere gli stampi...grandissima!
    Anch'io seguirò i tempi e gli ingredienti della marinatura devono aver prodotto una nuvola di profumo ed essersi introdotti intimamente nel fegato.
    Cuoci brevemente, rifinisci, setacci e regali la preziosa crema al tuo soufflé.
    Arriviamo alla salsa: mi viene voglia di alzarmi e venire lì ad abbracciarti!
    No, perchè un conto è un brodo con torsoli e bucce che bene o male conosciamo in tanti, un conto è qualcosa che nasce dalla tua testolina, finisce in forno, poi in pentola, poi nel piatto e .......funziona alla grande!
    Per far questo scegli la poesia del fico del Cilento, ci fai un brodo che è quasi un nettare e lo utilizzi per portare a cottura altri fichi marinati 48 ore nel cognac.......io svengo senza neanche bere!!

    Tu mi vuoi far morire....soufflé simil hangi, non so come te le studi, ma adoro che tu lo faccia:))
    A proposito: ma io quanto ti costo con tutti sti ingredienti?!!;))
    Addirittura una copertura con cipria di chinotto, cose mai viste. Devo passare questa ricetta direttamente ai produttori, loro ne sarebbero felici quasi quanto me!
    Prepari una splendida entrecote arricchita da tutte le verdure e dal sapore indiscutibilmente unico e deliziosamente amaro del chinotto.
    Ti proporrò per la cittadinanza onoraria...te la meriti senza dubbio!
    Chiudi regalandoci una salsa da capogiro.
    Ti dedichi ad un fondo preparato ad hoc, lo unisci ad una riduzione di chinotto che accoglie anche le note caramellate dello zucchero di canna e la scorza dell'agrume in purezza, praticamente un elisir da usare con il contagocce per non sciuparlo.
    Ti immagino stile Grenouille a produrre attentissima estratti molto, molto più preziosi dei più rari profumi delle maisons francesi!!!

    L'ultimo colpo è da avventuriera del gusto....fantastico!
    Grandi profumi con quella polvere d'arancia che troverà poi sostegno aromatico nella salsa.
    Curiosissima di questa performance dell'ostrica ed i suoi rari succhi perchè mai l'ho vista protagonista in un soufflé:)
    La salsa nasce da un fondo di pesce che si lega ad un burro già arricchito dall'inebriante sprint dell'arancia.
    La salsa di soia è più che centrata, perfetta con l'agrume, perfetta con il fumetto, perfetta e basta.

    Un grandissimo viaggio fra i sapori della tua cucina e le pieghe della tua mente.
    Tutto sorprendente ed entusiasmante.
    A momenti mi sono addirittura emozionata.
    Emozionata per le novità culinarie che mi fanno drizzare subito le antenne.
    Emozionata per la dedica implicita che apprezzo oltre l'immaginabile.

    Un miliardo di grazie per questa prova che lascia senza dubbio il segno....e moltissime idee:))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è scesa quasi una lacrima! Ti avrei voluta come mamma: sarei diventata una donna più sicura!!!

      Elimina
  6. mi associo al commento sopra :davvero tante idee in un solo post O_O, non amo il souffle ma in questi giorni mi avete "bombardata" di souffle ahahah
    baciotto tesoro

    RispondiElimina
  7. Mamma mia Cri!!! Ti sei data da fare alla grande! Bravissima, sono uno meglio dell'altro!!! Bacione

    RispondiElimina
  8. Eh vabbè!!! Sono estasiata! Il soufflé con l'entrecote e la salsa al chinotto mi ha stesa!
    Idee una più bella e originale dell'altra, grande!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...stranissimo: il chinotto normalmente lo odio, ma trasformato in salsa mi ha colpito! bacio cri

      Elimina
  9. I soufflè sono una sfida per me che ancora non mi decido ad affrontare!!!! Ottimo questo tuo!!!

    RispondiElimina
  10. inizialmente il tuo post combacia con il mio... ansia da prestazione, ricerca di chissà che ideona, il ridursi all'ultimi giorni... vedo il primo soufflé, anche tu con un gran formaggio...
    però poi il tuo stupisce alla grande!!!!!!
    ma come ti sono venuti in mente questi strepitosi abbinamenti!!!????
    avrei voluto essere lì a darti una mano a mangiarli!!!!
    bravissima!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto merito del blog di Fabiana: lì c'è tutto!

      Elimina
    2. La fai facile tu!!! Ahahahah!!!

      Elimina
  11. Io dico solo una cosa: premio. Il premio. E lo grido a gran voce! Cristiana, voglio la tua ricetta il mese prossimo! Sei il mio mito.
    Un fortissimo abbraccio. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai arrossire...ma ci credo poco: c'è una meraviglia dopo l'altra in questa sfida! un bacio cri

      Elimina
  12. incredibile!!! io per partorire una misera salsetta ci ho pensato giornii e giorniii...tu nei hai fatte 4 una più originale dell'altra!!! fantastica davvero

    RispondiElimina
  13. Sono senza parole....lingua a penzoloni!!!

    RispondiElimina
  14. Più riguardo quel furgoncino più mi fa schiattare dal ridere...........troppo divertente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai pure tempo di ripassare: soggetta sei!! Pensa a quanto son cretina io che ci ho pensato...ora è diventato il gioco della piccola!

      Elimina
  15. Il problema principale è scegliere quale preferire tra le tue proposte! Ci hai frastornato tra l'innovazione, l'audacia, i sapori decisi, gli aromi originali... Insomma incredibilmente brava!

    RispondiElimina
  16. che meraviglie Cri direi che hai fatto un finale da fuochi d'artificio !! e se certi pranzetti ti ispirano a questo modo direi che è il caso di istituirli come "seminari di studio" che ne dici ;)))

    RispondiElimina
  17. tremendamente disarmante! Sei una forza della natura e adesso che ho finito di leggere tutti i tuoi soufflé non ho forze neanche per dire quale preferisco perché ho finito la bava! Ad ognuno potrei dare una ragione per addentarlo e divorarlo. Il fato che ti sei spirata a diversi capolavori di Fabiana ti da ancora una marcia in più di tutti noi!
    (lasciami tornare ancora un po' su quello di fegato di coniglio e fichi... vah.... che poi ripasso da quello dalle ostriche e così via...) non ne uscirei più!!!!

    RispondiElimina
  18. Senti Cri, non ho avuto il tempo di leggere tutti i soufflé e mi sono persa questi tuoi.
    Intanto comincio col congratularmi con te per la meritata vittoria, e poi mi godo il tuo splendido post!

    BRAVERRIMAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

    RispondiElimina
  19. Lo sapevoooooooooo complimenti e bravissima!

    RispondiElimina
  20. YAVADAVADOOOOOOO!!!
    E pensare che proprio oggi mi stavo leccando i baffi leggendo prorpio questo soufflé!!!!!

    Vai grande donna e spacca la blogosferaculinaria di questo mese! Aprile è tutto tuooo!!!
    Besossssss!!!!

    RispondiElimina
  21. Eccomi tornata.... E questa volta per farti le mie congratulazioni!!!!
    Bravissimaaaaaaaaaaa!!!!!
    Sono felice per la tua vittoria!!!
    Ciao
    Elisa

    RispondiElimina
  22. Senti, non mi chiamare Sibilla Cumana. E meno male che la Fabiana è la donna che è e tu sei la meraviglia che sei. Ma io te l'avevo detto! Troppo felice, troppo. E adesso facciamoci il segno della croce! :D

    RispondiElimina
  23. Solo una parola: pietà :D

    Ma soprattutto : complimenti!!!!

    RispondiElimina
  24. Cara Beuf sono ammirato di fronte alla tua inventiva e alla tecnica. Complimenti :-)
    Per quello che puo' valere io avrei scelto te, e l'ho anche detto in tempi non sospetti. Non ci voleva molto: tra te e le altre c'era un abisso.
    Ancora complimenti :-) :-)

    RispondiElimina
  25. Complimentiiiiii! Quando ho letto gli ingredienti sono rimasta a bocca aperta! Mi piacerebbe davvero provare a replicarlo, farei un figurone.... Ora aspetto il tema della prossima sfida...

    RispondiElimina
  26. Io onestamente non so come tu abbia potuto creare tutti questi soufflé cosí diversi, così eleganti e raffinati.
    Mi hai lasciato a bocca aperta.
    Una vittoria che non é meritata, di più..

    RispondiElimina
  27. Cara Cri , vittoria meritatissima e senza ombra di dubbio una ricetta che parla la lingua dei grandi chef.
    Ora goditi questo mese almeno quanto ce lo godermi noi.
    Ma cosa fai ancora qui?
    Corri a cucinare per noi.

    RispondiElimina
  28. Cristiaaaaaaanaaaaaaaaaa!!! Ti abbraccio forte tesora!! Vittoria meritatissima, strameritata e non solo da ora....era nell'aria già da mo'!! Non potrei essere più felice e non vedo l'ora di sapere su cosa ci farai incrociare i mestoli!! Un bacione bella Titania mia!! In bocca ai lupi!!

    RispondiElimina
  29. Bravissimaaaa!!! Tantissimi complimenti, vittoria meritatissima, ero sicura che tu saresti stata uno dei prossimi :)

    RispondiElimina
  30. Tantissime congratulazioni! Una vittoria davvero più che meritata! =)

    RispondiElimina
  31. Complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cristiana Ricette interessanti

    Attendiamo di sapere cosa ci proporrai per Aprile. :)

    RispondiElimina
  32. Ma che cosa si riuscita a produrre? E se tanto mi da tanto. ..che cosa ci proporrai?
    Complimentissimi davvero.

    RispondiElimina
  33. No vabbhe.. Genio al l'ennesima potenza. Davvero tantissimo complimenti!!
    Aspettiamo la prossima sfida ma pleaseeeeee tanta pietà ! E' anche Pasqua , tutti più buoni, dai. Oops quello era natale ?;-)

    RispondiElimina
  34. La varietà e la bontà dei soufflé di questo mese è stata elevatissima, ma i tuoi erano veramente un gradino più su! Sei stata bravissima e questa vittoria te la sei più che meritata!
    Per la prossima ricetta spero che penserai anche a chi ha spiccato il volo da poco e che ancora non ha imparato a solcare i cieli troppo in alto...! Ma staremo a vedere, ormai con l'emmetici mi ci sono abituato a fare i miracoli!!!

    RispondiElimina
  35. È un po' che non passo di qui...ma stasera non potevo non farti i complimenti per la vittoria del Mtc....ho letto (velocemente) le tue ricette e mi sono persa tra sapori, ingredienti e combinazioni eccezionali...

    Chapeau! E sii clemente con la ricetta di Aprile...

    RispondiElimina
  36. Tutte proposte meravigliose! Complimenti, Fabiana ha scelto bene!

    RispondiElimina
  37. Brava bravissima!!! Sono troppo contenta!!! :D

    RispondiElimina
  38. Cri bravissima! complimenti complimenti.
    notevolissimi tutti, ma fegato e fichi..... eccerto che hai vinto!
    ..e ora ti tocca .....buon lavoro! :-)

    RispondiElimina
  39. ma fantastica, in tutte le versioni!

    RispondiElimina
  40. Bravissima Cri!!!Sono tanto felice della scelta di Fabiana e aspetto con ansia la tua proposta!!!

    RispondiElimina
  41. Bravissima Cristiana! Devo confessarti che i tuoi souffle' mi eranmo piaciuti tutti ma quello ritenuto poi vincente mi aveva davvero titillato la papilla..tanto che mi sono fatta una terrina di fegato assortito ed un chutney di fichi. Ancora congratulazioni e sii buona con noi :)

    RispondiElimina
  42. Buongiorno tesoro! Vedo solo ora! Congratulazioni!
    Il quinto quarto revolution ti ha portato di nuovo fortuna!
    Sono strafelice per te cara, te la meriti tutta la vittoria. Ricetta fantastica!
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  43. GRAAAAAANDEEEE, era il mio preferito, davvero davvero!!!!
    il fegato di coniglio poi è proprio una super raffinatezza...lo adoro, con i fichi poi...
    brava brava brava!!
    baci
    Cris

    RispondiElimina
  44. Tantissimi complimenti Cristiana!!!! Con quattro meraviglie così, era quasi scontata la vittoria!!!!!
    Super!!!!!

    RispondiElimina
  45. Mi domando come abbia fatto Fabiana a scegliere tra i tuoi soufflè: uno più intrigante dell'altro! se fossimo al ristorante io avrei ordinato quello alle ostriche.. davvero interessante, e il gusto della panna deve aver mitigato al punto giusto l'intensità del mollusco cotto..complimenti! e ora tutti in attesa della nuova proposta!

    RispondiElimina
  46. complimenti, meritatissima vittoria! e adesso buon lavoro a te! :-)

    RispondiElimina
  47. Arrivo anch'io.... TE LO AVEVO DETTOOOOOOO!!!
    Gara finita.... e son pure contenta (almeno fino a che non uscirà la ricetta)
    GRANDE CRI.
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
  48. Grande Cristiana! Poteva non vincere questa ricetta? E ora ai fornelli... dal prossimo (il tuo) MTC ricomincio anche io, trasloco permettendo!

    RispondiElimina
  49. ciao Cri!anche se ovviamente io il fegato di coniglio non l'ho mai mangiato, mi fa impressione e non lo mangerei mai neanche sotto tortura...ti dico: bravaaaaaa!!!!!,complimenti per la vincita e quanto hai lavorato!!!!!tanto di cappello.e poi sei sempre forte quando spieghi e presenti i piatti.
    un bacione

    RispondiElimina
  50. p.s.....non so bene come funzioni qua questo concorso...ma se devi scegliere tu un piatto da riproporre...tieni presente noi povere tapine vegetariane/vegane.
    ciao

    RispondiElimina
  51. Complimentissimi!!! sapevo che i tuoi piatti erano speciali e te l'ho detto subito... poi ieri sera ero fuori casa, ma ammetto che una sbirciatina al cellulare l'ho dato, e non sono riuscita a passare in tempo reale.
    Sono troppo contenta che tu abbia vinto e accetta i miei complimenti con un po' di ritardo
    Vittoria strameritata!!! sei stata magnifica! e ora mi raccomando non esagerare nelle difficoltà!!! un bacione grande grande!

    RispondiElimina
  52. GRAZIE DI CUORE A TUTTE E TUTTI: E' UNA GRAN BELLA SENSAZIONE!!!! :-)

    RispondiElimina
  53. arrivo come al mio solito in ritardo ma in questo periodo viaggio col fiato corto : )
    complimenti Cri, complimenti davvero. c' era da aspettarselo che avresti vinto tu questo giro. primo perchè lo meriti e lo meritavi da tanto, secondo perchè questa E' STATA la tua sfida!! insomma, chi meglio di te poteva coniugare sofisticatezza, sapienza e capacità di stupire?
    ora, spero solo di essere alla tua altezza e di renderti onore come tu hai fatto con me a Novembre con le castagne.
    ti abbraccio fortissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuna di voi è alla mia altezza, anzi molto ma molto più alta!! Ti aspetto

      Elimina
  54. ed io svengo a tanta bontà di classe e la vittoria e meritatissima credo proprio che qui non si sapeva a quale dare la vittoria salvato tutto il post è da farci una cornice per i preziosi onsigli di salse marinature e abbinamenti a dir poco fantastici ....
    oddio ora arriverà per noi chissa' cosa 0.o
    comunque davvero mi hai spronata , si gioca anche per vincere, fino a questo momento non ho voluto perdermi nemmeno un mtc ( neanche dopo l'intervento che mi ha visto moribonda ) pur d'imparare da voi , ora inizia il momento dell'impegno senza aver paura di vincere ( si perche' io ho paura di vincere non di perdere mah saro' strana )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che sono la persona meno competitiva sulla faccia della terra e la critica che mi ha più ferito nel corso della mia vita è che non avessi grinta...se vedo che c'è qualcuno che ci tiene più di me mollo subito...ma in cucina la sfida è con me stessa e soprattutto mi diverto. Ho sempre giocato non per vincere, ma dando il massimo che potevo cercando di migliorarmi ogni volta...vedila così e son sicura che andrai alla grande!!

      Elimina
  55. Un bel soffio carico di sapori e di abbinamenti perfetti!
    Buona vittoria!!!!
    A presto...

    RispondiElimina
  56. Complimenti davvero,i tuoi soufflé sono perfetti!!! Sei stata bravissima e la tua vittoria é meritatissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...diciamo che sono uno spunto su cui può lavorare chi ne capisce più di me in cucina!

      Elimina
  57. Mi sono sempre chiesta quando avresti vinto...ora è il momento giusto di dirti che sei grande!
    P.s. sii buona con noi altri, please ;0)

    RispondiElimina
  58. Complimenti Cristina! Non è la prima volta che gironzolo sul tuo blog e ammiro le tue creazioni che oltre belle immagino siano anche buonissime! Con il soufflé per l'MTC la consacrazione finale... mi sono aggiunta anche su bloglovin così non mi perdo più neanche uno dei tuoi capolavori ;-)
    Buona serata
    AngelaS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...allora ci rivediamo presto!

      Elimina