venerdì 6 giugno 2014

Ravioli alla farina di ceci ripieni di pappa al pomodoro con cipolle bianche

Visto le continue incazzature ho deciso di convogliare tutte le energie da un'altra parte e vincendo la pigrizia, anche se in ritardo, ho dato vita ad un piccolo orto.
Siam partiti in quattro, la sottoscritta e i tre piccoli mostri. e siam rimasti in due...come le migliori tradizioni.
Ogni anno mi scordo di che fatica si tratti, un po' come con i parti!
Visto il mancato allenamento fisico credevo di morire lì, impalata sulla vanga...ma per fortuna il mio secondo (il seienne) mi ha dato man forte, pur restando in mutande e grondando sudore, spronandomi con un . "Mamma bevi, mamma ci mangeremo tutto noi due, mamma dobbiamo resistere!"
E resistenza fu...ora speriamo che dia i suoi frutti!

Prima che cedesse...

Per Sandra ho deciso di provare un qualcosa con la farina di ceci, che dovevo smaltire.
Partendo da un post di Chamki , a sua volta partita da altri post e soprattutto dagli studi del Prof. Cassi, son riuscita a realizzare questi ravioli.
Per il ripieno e il condimento mi sono ispirata ad i pancake di Ottolenghi, come ho amto alla follia.
Ecco il risultato. cri


Per i ravioli:

150 g di farina di ceci
1 uovo
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
acqua q.b.

Lasciar denaturare le proteine della farina di ceci lasciandola in forno a 80° per 3 ore.
Dopodiché lavorare l'impasto con gli altri ingredienti aggiungendo l'acqua necessaria ad ottenere una pasta dalla consistenza morbida, come quella all'uovo. Lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti avvolta nella pellicola. Dopodiché stendere su un piano di plastica, in modo che non attacchi, quanto più sottile si riesce.


Per il ripieno:

500 g di pomodori ciliegino
1 spicchio d'aglio
3 fette di pane raffermo privo di glutine
sale
olio extra vergine di oliva

Stufare i pomodorini, dopo averli lavati e tagliati. Passarli al setaccio per ottenerne una passata.
Far soffriggere lo spicchio d'aglio in un filo d'olio, aggiungere la passata e lasciar cuocere una decina di minuti.
Far abbrustolire le fette di pane, romperle in pezzi con l'aiuto delle mani ed aggiungerle alla passata. Aggiustare di sale e lasciar riposare fino a che non si sarà freddato.


Per il condimento:

2 cipolle bianche
5-6 pomodorini ciliegino
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
origano in foglie

Tagliare la cipolla sottile a julienne e lasciarla stufare a fuoco dolce in un filo d'olio. Quando si sarà ben ammorbidita aggiungere i pomodori tagliati in spicchi. Condire con il sale e le foglie di origano.

Con la pasta ottenere una sfoglia su cui, con l'aiuto di un cucchiaino, andrà messa della pappa al pomodoro ben spezzetata. Richiudere con altra pasta a formare dei ravioli.
Far cuocere in acqua bollente salata per 5 minuti circa.
Condire con il sugo.


Con questa ricetta partecipo al contest di Sandra...



16 commenti:

  1. Il tuo piccolo è fantastico..."ci mageremo tutto noi due"...ahhaha!!!!
    Grandissima...avevo letto anch'io di questo procedimento e lo proverò al più presto!!! Favolosi i tuoi ravioli...fuori e dentro!!!!

    un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.
      Ti svelo il perchè non avevo ancora provato...da buona genovese quelle tre ore di forno un po' mi spaventano :-P !!!!! hahahah!!!!!!

      Elimina
    2. a A dirla tutta anche se son romana l'idea di tenere acceso il forno per tre ore mi lasciava un po' perplessa: l'ho impostato con partenza all'una di notte..tanto per avere la coscienza un tantino più a posto. Il risultato che si ottiene è sorprendete. Bisognerebbe lavorare su grandi quantità, almeno c'è un risparmio. Un bacio cri

      Elimina
  2. un mito, il seienne è un mito!!!!
    vedrai che il lavoraccio alla fine vi darà un sacco di soddisfazioni!
    molto particolari questi ravioli, da provare assolutamente! e su yotam non si discute ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossimamente posto foto del lavoro finito. Una gran soddisfazione cri

      Elimina
  3. MI sembra perfetto: chi non lavora… non mangia! :D
    P.s. puoi aggiungere che il pane deve essere gluten free?
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non venire mai a mangiare a casa mia che altrimenti rischi l'avvelenamento! cri

      Elimina
  4. Ciao Cristiana, è la prima volta che lascio un commento ma oggi non mi potevo esimere. Questi ravioli sembrano fatti per me! C'è tutto quello che amo: farina di ceci, pane raffermo e pappa al pomodoro, cipolle. Ingredienti semplici e antichi, tipici della mia terra... Che qui però sono diventati un piatto raffinato ed elaborato. Mi piace tantissimo, complimenti!
    Buona domenica,
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che onore!! Grazie: mi hai reso felice. Per me l'unione di questi ingredienti è stata una felice scoperta e cercherò di riproporla in altre versioni! Un bacio e buona serata cri

      Elimina
  5. Come darti torto, coltivare un orticello è un lavoro pesante, ma che può dare i suoi buoni frutti. Non sai quanto mi piacerebbe avere un pezzetto di terra. So anche che, talvolta, i frutti non arrivano. Niente pensieri brutti e pensiamo in positivo. Questa è la prima volta, che leggo di un simile utilizzo della farina di ceci...incredibile. Abituata alle mie solite panelle :P
    Con piacere mi aggiungo ai tuoi lettori. Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripasso dopo...non riesco ad aggiungermi! :(

      Elimina
    2. Grazie per essere passata. Tranquilla sull'aggiungerti ai lettori: un sacco di volte non funziona e non ne vengo a capo! Pace! Al prossimo post metto foto del risultato finito...per ora incrocio le dita e vediamo che vien fuori! Grazie un bacio cri

      Elimina
  6. Che bello l'orto, ma che fatica! Per fortuna hai il tuo mitico 'seienne' che ti sprona, ma poi che soddisfazione quando potrai raccogliere un sacco di ingredienti buonissimi.
    Bellissima la ricetta, ha un aspetto davvero invitante e chissà che buoni, soprattutto con la farina di ceci ripassata in forno! Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine, come in tutte le cose, la fatica consiste nell'iniziare...di solito il resto vien da sé. Vedremo! Grazie un bacio cri

      Elimina
  7. Ciao Cristiana, era un pò che non passavo da qui. Come stai? qui mi sto sciogliendo. Odio il caldo! Questi ravioli sono il top del top. perfetti, la pasta, il ripieno ed il condimento. Originali, gustosi e belli da vedere. Li voglioooo!!! Un abbraccio. Valentina

    RispondiElimina
  8. mi piace questa ricetta ,la farina di ceci c'è sempre nella dispensa,domenica avrò la mani in pasta.ciao. anche io ho un blog un pò trascurato !!

    RispondiElimina