lunedì 23 giugno 2014

Tartellette con marmellata al bergamotto, ricotta di bufala e rabarbaro e piccola analisi sulla sottoscritta!

Eccomi! Una settimana di vacanza all'insegna del maltempo, ma sempre di vacanza parliamo e quindi: "Zitti: non ci si lamenta!"
In totale fancazzismo ho riflettuto su me stessa e alla soglia dei 40 anni ho avuto un'illuminazione (meglio tardi che mai).
Chi mi conosce sa che ho tutte le carte in regola per esser sicura di me, capace di affrontare la vita a testa alta...ho tutte le carte, ma non sono mai stata cosciente di averle e così invece di andare a testa alta ho sempre scelto la strada raso muro, un po' all'ombra.
Nel corso della vita mi son passate tante persone accanto e la caratteristica che "invidio" di più è la sicurezza in se stessi.
Beh, finalmente ho avuto delle risposte.
I miei (per partire da loro, ma non sono una freudiana scaricaresponsabilità), mi hanno sempre incoraggiato e spronato ma a ripensarci mai al 100% del tipo:
"Hai preso 30...certo se avessi preso la lode...Sei brava a suonare il piano...certo se suonassi qualcosa di più divertente...Sei brava sul campo...certo se avessi più grinta...Sei bella...certo se ti curassi di più"
Ma ho notato che questo succede anche con altri del tipo:
 "Che buono, certo che se ci avessi messo un po' più..." 
Non so perché non ottengo mai il consenso al 100%, già sono ipercritica nei miei confronti e questo atteggiamento da parte degli altri non aiuta.
Insomma, per tornare a noi, la prossima volta che mangiate qualcosa uscito dalle mie manine non c'è bisogno di spronarmi a fare meglio, il difetto me lo trovo e risolvo da sola!!
Ho sproloquiato a sufficienza, arrivo alla ricetta fatta e pensata per Sabrina che, non so perché (in realtà non ci siamo ancora conosciute!), mi è sempre stata simpatica.
L'idea originale erano dei bocconotti, ma mi si sono spatasciati e poi ho preferito andare di ricotta cruda che visto il caldo mi sembrava potesse esser più fresca.
Bacio cri




Per la pasta frolla (con questa dose ho ottenuto 12 tartellette e ne è rimasta metà dose):

250 g di farina di grano tenero
125 g di zucchero
100 g di strutto
1 uovo e 1 tuorlo
1 pizzico di sale
scorza di limone (purtroppo non avevo i bergamotti freschi)

Fare la fontana con la farina, al centro mettere lo zucchero, lo strutto, le uova, il sale e la scorza di limone grattugiata. Impastare velocemente e ottenere una pasta dalla consistenza morbida. Trasferire su un piatto, coprire con un altro e lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti.

Forno a 18'°C.
Imburrare degli stampini da mini muffin, rivestirli con la pasta, dopo averla stesa col matterello. Coprire con un pezzetto di carta forno e qualche fagiolo in modo tale che la pasta non gonfi. In forno fino a doratura.

Per la farcia (per le 12):

100 g di ricotta di bufala
30 g di zucchero a velo

Frullare la ricotta con lo zucchero per alcuni minuti fino ad ottenere una crema.

Per la marmellata al bergamotto (che avevo preparato l'anno scorso):

1 kg di bergamotti
800 g di zucchero

Lavare e pelare a vivo (togliere tutti i filamenti e le pellicine bianche), trasferire in una casseruola dal fondo spesso con lo zucchero e portare ad ebollizione a fuoco lento. Far cuocere fino a quando non si sarà addensata. Nel frattempo sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire per circa 20 minuti. Trasferire la marmellata nei vasetti appena sterilizzati, chiudere col tappo elascir raffreddare capovolto in modo tale da ottenere il sottovuoto.



Per il rabarbaro caramellato (forse inutile,ma è una mia "dedica"!):

2 gambi di rabarbaro
1 cucchiaino di zucchero di canna
acqua

Far sobbollire mezza tazzina di acqua con lo zucchero, aggiungere il rabarbaro e far cuocere fino a quando il liquido non si sarà addensato.

Composizione:

Farcire le tartellette con la marmellata di bergamotto, coprire con la crema di ricotta e guarnire con i pezzetti di rabarbaro.





Con questa ricetta partecipo al contest  Volubilis


14 commenti:

  1. Mi piacciono le tartellette dai toni estivi, fresche e riempite con più ingredienti!
    La marmellata di bergamotto non l'ho mai né vista né assaggiata, ma mi ispira molto in quel turbinio di colori!
    Per il resto, che dire, ti capisco, anche io da tutti i fronti ho sempre sentito un'insufficienza di supporto (e ne deriva un'autostima bassa e zero voglia di credere in me) quindi non ti preoccupare, da me nessuna critica, solo un : BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo in molte a sentirci così: che peccato...e che spreco! facciamoci forza e cerchiamo di stimarci di più!

      Elimina
  2. Quanto ti capisco! Davvero! Non sai quanto!
    Beh, il consenso te lo do io, al 100%!
    Non commento spesso, ma mi piace molto quello che fai e ti trovo anche molto simpatica, oltre che intelligente! Non ti conosco, ma si capisce perfettamente da quello che scrivi e da come lo scrivi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul commentare poco lascia perdere che sono una frana totale! Grazie mille: una botta di autostima!

      Elimina
  3. A volte, anche le persone che tu pensi siano sicure al 100% non lo sono affatto… E comunque io ti vedo perfetta: bella, brava, in gamba senza se e senza ma!
    P.s. e vorrei che fossi la mia vicina di casa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari fossi la tua vicina, di sicuro mi farei un sacco di risate!!

      Elimina
  4. Ma tu sei bravissima!!! Il giudizio degli altri (anche dei genitori) bisogna tenerlo in considerazione con opportuna relatività. C'è chi non è capace di sbilanciarsi perché tutto è perfettibile (e certo che lo è, ma può andare bene anche così), chi è invidioso e cerca di tenerti in ombra, chi non gliene frega niente e non ti si fila per niente... Ma tu sai che hai dei valori e delle capacità e di ciò ne devi essere fiera. E se qualcosa non è perfetta, verrà meglio la prossima volta! Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi hai commosso! Grazie mille cri

      Elimina
  5. alcentopercento tu per me sei un mito! Anche se... :) quella storia della soglia dei 40 mi sta un po' sulle balle.. :)
    quindi ti dirò che alla soglia dei 50 (grrrrrrrrrr) amo il tuo modo di divertirti in cucina, di provare e creare cose nuove, a volte anche azzardate, ma per questo sempre riuscite.
    in questi dolcetti ci sono due cose che amo da morire, una è la ricotta e l'altra è il rabarbaro. solo per questo sei promossa.
    la marmellata di bergamotto te la invidio perchè nonostante a bologna trovi di tutto, non sono mai imbattuta nel bergamotto.
    cercherò.
    grazie bella bionda, grazie di cuore.
    la simpatia e l'affetto sono reciproci, lo sai.
    in bocca al lupo.
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te bella morona...ora vado a provare a scaricare quel libro sul kindle.

      Elimina
  6. Avevo visto questo contest, sono ancora in tempo?
    Bella autoanalisi, ad un tratto pensavo stessi parlando di me, cioè stessi descrivendo me...oddio O.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccone un'altra: unisciti al gruppo di autoanalisi e tiriamo fuori tutto il bello che c'è in noi!

      Elimina
  7. per me, sei bellissima- e hai tutte le qualità per essere una persona speciale, al 100% sei intelligente, ironica, seria, hai la dote- sempre più rara- di lavorare ome un mulo, senza mai lamentarti, sai essere presente in modo discreto ma costante, e son certa che siamo in tanti a sapaere che su di te potremmo sempre contare, perchè tu ci sarai sempre: solida, pratica, senza tanti fronzoli, ma con un'anima raffinata e squisita, per chi sa andare sotto la scorza. E poi, belin, hai anche vinto l'MTC: hai bisogno di ripetere l'impresa, per avere la sicurezza di essere super? :-)

    RispondiElimina