domenica 28 aprile 2013

Pensa che ti ripensa....un chili con carne con fagioli....

....ho chilato una settimana fa...ma a post stavo messa male.
Posso esser sincera? Lo sarò: quando ho visto la ricetta scelta da Anne sono rimasta un tantino perplessa...insomma: un po' spiazzata e il mio primo pensiero è stato: "E mo' (purtroppo è un mio brutto intercalare) che faccio?"...come se la fantasia trovasse pochi sbocchi per prendere il volo...
Poi ho visto gli entusiasmi delle altre e piano piano mi son ricreduta...e poi la cosa bella dell' MTC è che da ogni sfida nasce altro, non so di preciso cosa si scateni, ma vengon fuori ricordi, racconti....come se la ricetta diventasse qualcosa di proprio, di personale...sarà il pensarci e ripensarci ma te ne appropri completamente..
Nel mio caso il primo ricordo è stato un viaggio in Texas...quando Anne parla di spazi infiniti la capisco...gli States hanno il gran fascino dell'immenso...strade che si perdono all'orizzonte...paesaggi che vanno e vanno...Il viaggio fu un coast to coast in macchina, sempre fatto da bambina, sempre fatto in maniera avventurosa...e proprio in Texas, in una riserva naturale restammo senza benzina (no comment). In quell'occasione ci venne in aiuto un ranger del parco che non si limitò al semplice: "Vi riempio il serbatoio", ma ci ospitò a casa sua...ricordo poco o nulla di quella notte se non l'esperienza di dormire in un materasso ad acqua (novità assoluta per me..restata tale) con la figlia adolescente di lui che sapeva disegnare benissimo e che mi regalò il ritratto di un cavallo...
Dopo il ricordo, la ricerca dei peperoncini.....sono di Roma e il primo posto a cui ho pensato è stato il mercato di Piazza Vittorio. Mercato suggestivo, molto etnico e fortunatamente poco turistico....mercato che dista da casa mia una trentina di chilometri...e questo solo per far capire a chi ancora non capisce (riferimento casuale al parentume a me vicino...) di quanto "prenda" l'MTC...


Foto presa da internet...avevo anche portato la macchina fotografica, ma timida come sono mi vergogno anche a scattare...
Lì ho fatto razzia di tutti i peperoncini che ho trovato:


E ora? Son partita con la ricetta originale proposta da Anne...ho seguito tutto alla lettera e questo è il chili che è venuto fuori:


Ho usato i peperoncini lunghi: 3 rossi e 2 gialli.
Per la carne ho usato la spalla (come suggerito dalla ricetta), comprata sempre al mercato di Piazza Vittorio in un banco di carne Halal...che vendeva di tutto e quando dico di tutto...:


Questa foto è mia (lo so son strana: qui la timidezza ha fatto cilecca)...a voi indovinare di cosa si tratta...

Ho fatto cuocere la carne per 3 ore e mezza in una casseruola di ghisa...il risultato è stato sorprendente...lo stesso stupore di quando il pane mi lievita in forno: "Ma come è possibile???"
Come accompagnamento ho pensato a delle tortillas, fagioli, riso e patate...che fantasia, eh??



Ecco il piattone stile USA finito:



Per le tortillas:

280g di farina di mais precotta
un pizzico di sale
250 ml di acqua

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido. Coprire con la pellicola e lasciar riposare per circa un'ora. Non avendo lo strumento idoneo ho formato delle palline che ho messo tra due fogli di pellicola, steso col matterello e poi passati in padella con olio....la cosa migliore è andare a vedere questo post.

Per il riso:

300g di riso tipo a chicco lungo
olio
1 spicchio d'aglio

Tostare per pochi minuti il riso con l'olio e l'aglio schiacciato. Coprire con acqua calda salata, portare ad ebollizione e far sobbollire fino a quando l'acqua non sarà completamente assorbita.

Per le patate speziate:

1 kg di patate
olio d'oliva
4 spicchi d'aglio
2 cucchiaini di coriandolo tritato
2 cucchiai di paprika forte
sale
pepe

Pelare le patate e tagliarle in spicchi. Metterle in acqua fredda, portare a bollore e far sobbollire per 10 minuti. Scolare ed asciugare. Accendere il forno a 200°. Mescolare 4 cucchiai di olio, 4 spicchi d'aglio sbucciati e schiacciati, 2 cucchiai di coriandolo tritato e la paprica in uno stampo da forno. Aggiungervi le patate e girare bene. Sale e pepe In forno fino a quando non diventeranno croccanti.


Per i fagioli:

200g fagioli rossi
200g fagioli neri
2 cipolle
1 cucchiaino di cumino in polvere
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
3 spicchi d'aglio
1 mazzetto di coriandolo fresco
olio d'oliva

Mettere a bagno i fagioli la  notte prima. Durante l'ammollo cambiare l'acqua due volte. Farli lessare fino a quando non risulteranno morbidi.
Tritare le cipolle e farle cuocere dolcemente a fiamma bassa con un filo d'olio, il cumino e il coriandolo in polvere.
Aggiungere i fagioli, durante la cottura con l'aiuto di una forchetta schiacciarne alcuni. Aggiungere gli spicchi d'aglio sbucciati e tritati.
Far cuocere a fuoco basso fino ad ottenere una crema.

....che fatica!!! Spero di aver scritto tutto e tutto in maniera corretta...grazie sempre ad Anne e all'MTC per avermi fatto rivedere le mie posizioni e per avermi insegnato tante cose nuove...e un abbraccio a chi non ha potuto vivere in maniera spensierata questa sfida...


...ovviamente con questa ricetta partecipo all'MTC



28 commenti:

  1. io non ho mai fatto il chili quindi terrò di conto la tua ricetta un abbraccio simmy

    RispondiElimina
  2. Già ti seguivo, ma ora leggere i post sarà ancora più bello! Mi dispiace non aver avuto l'occasione di conoscerci meglio, ma eravamo davvero tante!!!! Il Chili lo faccio spesso, mi piacciono i piatti internazionali...ma la prossima volta cercherò i peperoncini più adatti!!!!! Un abbraccio e buona giornata!!! Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ci serene voluto molto più tempo o si poteva organizzare tipo switch party ( si dice così?), quelli in cui hai un tempo limitato per parlare per poi passare al prossimo...sarà per la prossima, spero...cri

      Elimina
  3. Mi piace da impazzire, ultimamente ho riscoperto la cucina etnica e adoro questo mix di profumi e di sapori! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie come sempre...il massimo è usare profumi nuovi con ricette nostrane...cri

      Elimina
  4. Grazie Cri, sei stata bravissima ad affrontare ricerca e lungo attraversamento della città solo per noi! Il tuo chili mi piace molto: hai creato un piatto ricco e vario!
    Dani

    RispondiElimina
  5. Ciao bella donna :) Prima o poi parteciperò anche io all'MTC... mi avete fatto venir voglia :D Purtroppo non posso mangiare piccante ma questo chili deve essere ottimo, fatto a regola d'arte :) Ti abbraccio forte, sono felice di averti conosciuto, mi piaci assai :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti l'uso del piccante ha limitato molto la partecipazione...ti aspetto con gioia!! cri

      Elimina
  6. Ahahahahahahah tu sei una scatenata!
    Non so se Cristina te l'ha raccontato, ma durante il contest del quinto quarto, ho pregato in ginocchio il mio macellaio di trovarmi...i compagni di questi qua sopra. Sembrava una partita persa, poi un giorno mi telefona e mi da la notizia. Corro a prendere il mio prezioso bottino, curiosa e impaziente di lavorarli. Ma una l'età avuti sul tagliere non ce l'ho fatta. Ho fotografato ed inviato la foto a Cristina, sperando in un suo gesto di conforto e di incitamento, ma nulla... Li ho però abbattuti e surgelati.
    Sono ancora li che aspettano che ci faccia qualcosa,ma non ho il coraggio. Ho deciso che aspetto te. Quando verrai a bologna li affrontiamo insieme, tu che non hai paura di nulla! Sei il mio mito!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta: vacci cauta...non credo di riuscire ad affrontarli neanch'io, tienili in abbattitore per i tempi bui...Mia madre ha dato una volta e non è stata un'esperienza felice...almeno dai racconti...cri

      Elimina
    2. io invece li mangiai una volta, da ragazzina. mia zia li camuffò in cotolette e le ricordo strepitose... :)) kiss

      Elimina
    3. Allora...mai dire mai...cri

      Elimina
    4. Sabrina, mi ricordo il tuo sgomento davanti a quegli affari hahahaha, sono sempre intonsi?

      Cristiana: l'hai immortalato anche qui? come funziona la tua timidezza? no, spiegamelo!!

      Elimina
    5. ps: ma l'abbiamo commentato solo noi il coso? ;-)

      Elimina
    6. Si, in effetti pare che le maniache siamo solo noi tre....La mia timidezza? Strana, molto strana...tu l'hai potuta sperimentare di persona...cri

      Elimina
  7. E' vero quando esce la nuova sfida, io ho sempre il buio più totale, poi inizio a pensarci costantemente e qualcosa tiro fuori!Io sono curiosa e ignorante allo stesso tempo, delucidazioni sulla foto?Non son buona ad indovinare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti accontento...peni...e non dico altro...cri

      Elimina
  8. Ciaoo tua nuova follower ricambi?

    RispondiElimina
  9. Mai fatto.....ma c'è sempre una prima volta! :)

    RispondiElimina
  10. ciao Cri! che bello iniziare la settmana con il tuo pepe! :-)

    RispondiElimina
  11. sembra un piatto facile da fare ma non è, complimenti per il risultato

    RispondiElimina
  12. Anche io vado a comprare le spezie al mercato a piazza Vittorio (però ci vado tipo una volta ogni 6/7 mesi - causa pigrizia- e faccio una scorta bastevole per i prossimi 6/7). Io mi limito a rifare pari pari la tua ricetta che deve essere squisita! :D
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non è proprio dietro l'angolo...però ogni tanto vale..bacio cri

      Elimina
  13. Gioia io adoro il tex mex (credo di averlo detto ovunque!!! Mi piacciono tantissimo le foto, la più brutta è quella che non hai fatto tu, (la prossima volta TU che hai un meracto bello così SCATTA!!) e mi fa piacere che tu abbia condiviso il ricordo del viaggio in Texas...
    Ma quanto bello è stato abbracciarti? Non in Texas....
    Un bascione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la prossima volta a Caserta...anche meglio del Texas...

      Elimina