giovedì 18 aprile 2013

Reinterpretazione dell'uovo sodo fritto

Non avrei mai creduto che lo avrei scritto...ma le cose sono di molto cambiate da quando ho dato vita al blog, da casalinga disperata sono passata ad essere mezzo casalinga e mezzo...boh? Non lo so, ma fatto sta che a casa non ci sto più e quando ci sto sono in cucina (...non è vero...) visto che la seduta al computer scatena forme di gelosia acuta...
Insomma cosa non avrei mai creduto che sarei arrivata a scrivere? Che mi dispiace molto non passare da tutte le blogger amiche...mi sto perdendo un sacco di ricette...anche perché vi giuro che spesso e volentieri le testo, insomma sarò sincera:  mi viene il dubbio che ci andiamo ad elogiare a vicenda ma che in realtà di quello che viene cucinato interessa poco o nulla...invece a me passare a fare un giro di ricognizione mi fa proprio piacere perché mi vengono nuove idee sul come cucinare qualcosa, scopro cose non ho mai provato a fare, mi piace vedere l'impiattamento, le foto...insomma a furia di guardare la vena creativa aumenta. Mi piace molto l'idea di qualche blogger straniera che ha creato uno spazio proprio per chi ripete i propri piatti...con post, foto e eventuali critiche e migliorie...devo capire come gestire la cosa, perché mi piacerebbe fare un tentativo anche qui..
Passo alla ricetta. Visto che è la settimana dei ricordi, questo è un piatto mangiato da bambina in un ristorante superbuono di Capri (non ricordo il nome...avrò avuto 10 anni).
A tavola con un amico dei miei di una certa età che per motivi di salute non poteva mangiare, con la moglie, la figlia e la nuora super attente alla linea che mangiarono un'insalatina e la mia mamma...altra buona forchetta come la sottoscritta....visto che l'anziano signore amava mangiare ordinò per noi due tutto quello che avrebbe voluto provare lui...una delle migliori cene della mia vita...C.




Cosa serve:

5 uova
un mazzetto di asparagi
1 cipollotto fresco
1 uovo per l'impanatura
pan grattato
olio d'oliva
sale
pepe

Mettere le uova in una pentola con acqua fredda e portare ad ebollizione. Passati 9 minuti dall'inizio del bollore spegnere il fuoco.
Lasciar raffreddare sotto acqua corrente e privarle del guscio.
Lavare il cipollotto e tritarlo. Metterlo a stufare in una padellina con un filo d'olio. 
Pulire gli asparagi e tagliarli a rondelle, scartando la parte più dura dei gambi. Aggiungerli al cipollato. Sale e pepe. Lasciare sul fuoco fino a quando non si saranno ammorbiditi.
Tagliare a metà le uova, prelevare il tuorlo e con una forchetta schiacciarlo insieme agli asparagi. Riempire nuovamente le uova, chiuderle andando a ricostituire la forma originaria.
Passarle nell'uovo e poi nel pangrattato. Effettuare una doppia panatura. Friggere fino a doratura nell'oidio caldo (circa 180°).



Con questa ricetta partecipo al contest di Spadellatissima

21 commenti:

  1. Sa di buono... mi viene da scrivere così...

    RispondiElimina
  2. wow che belle non le avevo mai viste preparate così, mi poiacciono gli asparagi e fritte poi sono proprio da provare. L'anziano signore ha fatto bene e tu ancor di più a ricordare :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  3. Mai viste le uova sotto questa veste. E dire che sono un'alimento molto nutriente e a buon mercato, però alla fine ci riduciamo a inserirle in qualche torta o a preparare una frittata al volo. Così invece diventano un piatto unico delizioso.

    RispondiElimina
  4. sai che sono proprio simpatiche queste uova, farcite di asparagi, ottime!mi viene proprio voglia di provarle ma ultimamente, come sai, cucino poco ;-) io adoro gli asparagi con le uova ma li faccio sempre allo stesso modo, asparagi al vapore e uova all'occhio di bue, o insalata di asparagi e patate con mimosa di rosso d'uovo.
    Bello quello che hai scritto, è verissimo, a volte passiamo dai blog di sfuggita, lasciamo il commento per far piacere all'autrice o all'autore ma poi la ricetta sfugge, io però leggo, sempre!!
    baci
    ps: il "re-done" è stato proposto da molti blog anche italiani, vedi Starbooks di Mt, ora blog a se stante, e il gioco THE RECIPETIONIST di Flavia CUOCICUCIDICI....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazier Cris....The recipetionist non lo conosco, vado a dare uno sguardo.
      Le uova sode fritte a casa da mes si son sempre mangiate, ma farcite di prosciutto cotto e besciamella: una vera bomba...in tutti i sensi...comunque gli asparagi al vapore sono una gran cosa, come l'uovo in camicia...notte cri

      Elimina
  5. Buongiorno Cristiana, le tue uova sono molto raffinate ed originali, saranno sicuramente molto buone! Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  6. Cara Cristiana, io sono convinta che osservare attentamente sia il modo migliore per imparare con facilità...quindi anche leggere (e provare le ricette) di altri blog è essenziale per crearne uno proprio. Ho scritto leggere, perchè commentare viene dopo...quando si ha qualcosa da dire. Altrimenti, come scrivi tu, diventa un riflesso di elogi continuo, e fine a se stesso (tipo quando a scuola ci si scambiava il diario -la Smemo- e in ogni pagina trovavi il commento stupido di chi l'aveva letto).
    Va bhe...vedo che sei nella fase in cui la family prende atto che la mamma ha anche un mondo tutto suo...(la gelosia acuta è comprensibile se fin'ora ti avevano tutta per loro)!! Coraggio...superate le piccole crisi ci sarà un nuovo equilibrio che farà bene sia a te che a loro. Scommetto che anche se tu non lo sai si vantano di avere una mamma che cucina cose speciali per loro...
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie per il commento "pensato"!! Quello che ho creato tra me e i piccoli è solo "colpa" mia...la scelta di lavorare di meno è nata proprio dall'attaccamento animalesco che ho nei loro confronti, quindi mi posso lamentare...ma fino un certo punto!!
      Un abbraccio cri

      Elimina
  7. Ciao Cri :) Io la penso come te... credo che molto spesso non si legga nemmeno la ricetta, ciò che uno ha scritto... e te ne accorgi, eh... però ci sono anche tante altre persone (come te e me, ad esempio) che amano girare per blog amici... non solo perché aumenta la vena creativa (è vero) e ci si confronta... ma proprio per il piacere di una chiacchiera e l'affetto che è nato... l'amicizia che è nata... Non credevo fosse possibile la nascita di amicizie vere e sincere attraverso un pc... e invece mi sono ricreduta, ho conosciuto e sto conoscendo persone meravigliose che mi mancano se non riesco a passare per un salutino... E' un periodo caotico, non riesco a seguire tutto come vorrei... ma adesso sono felice di essere qui perché, sai, cominciavi a mancarmi anche tu! :) Sappi che i miei elogi sono sinceri, c'è sempre una vena geniale nei tuoi piatti e questo mi piace tanto :) Quest'uovo sodo fritto è da provare quanto prima ;) Complimenti e un abbraccio :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi accodo a Valentina, non ti dispiace vero Vale?
      Anche io , come te e Vale , penso che passare tanto per dire "Brava, bene, è bellissimo" non sia di nessuna utilità..ma è un mio pensiero e, giustamente, ciascuno agisce come meglio crede :)
      Come te, Cristina, adoro leggere i post, e osservare le foto, imparare cose nuove, piccoli passi per migliorare insomma..e capire chi c'è dietro, e magari intuire una stessa forma di pensiero.Per fare questo ci vuole tempo, tanto, io spesso sono costretta a ritagliarmi spazi minuscoli e non riesco a passare da tutti.
      Sono ammirata dal tuo modo di intendere la cucina e deliziata da questo post..altro che uova!! intese come alimento semplice :))
      Complimenti cara , un gran piatto!
      Un bacio :)

      Elimina
    2. Per Vale: come sempre grazie...tu sei veramente sempre presente e spesso mi chiedo come tu ci riesca, non vedo l'ora di conoscerti nel mondo reale perché anch'io come te nel pc non avevo molta fiducia!
      Per Sandra: hai reso perfettamente il mio pensiero. Non ho una grande capacità ad esprimermi, me è proprio quello che volevo dire...passare al volo si può fare, ma soffermarsi un tantino di più richiede tempo che purtroppo non sempre si ha...un abbraccio a tutte e due Cri.

      Elimina
  8. Ciao ragazze,
    mai mangiate nè viste le uova sode preparate in questo modo. Ottima idea e senza dubbio da provare! Bello il racconto del tuo primo approccio con questo piatto.
    Per il resto mi trovo assolutamente d'accordo con te, guardando e osservando vengono nuove idee, si cresce e ci si confronta. Lasciare un commento di apprezzamento, è carino, ma se non si legge nemmeno la ricetta, lascia il tempo che trova .. Buona giornata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...pensa che per me non sono una novità...la mia nonna le aggiungeva al fritto misto all'italiana di cui era regina incontrastata!! Grazie cri

      Elimina
  9. Ho letto la tua ricetta (giuro!) e mi è anche piaciuta. Forse un po' lunga, per un pranzo normale, ma sicuramente ottima per un buffet o per il pranzo pasquale...Comunque bella e retrò. Brava, come sempre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sai che in verità non ci vuole mica così tanto: mentre le fai sode fai il ripieno, tagli, scavi, riempi e friggi!!...un abbraccio cri

      Elimina
  10. Ciao Cri! reinterpretazione da urlo! :-)
    ps: non ti preoccupare, noi tutte lo sappiamo coasa vuol dire aver ei minuti contati e che ci vuole calma e tempo a disposizione per passare dai blog amici. Io ti voglio bene lo stesso! ;-)
    buona domenica cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco tu sei una di quelle da cui vorrei passare più spesso: sei solare sia in quello che scrivi che in quello che produci! Grazie cri

      Elimina
  11. che noi siamo sulla stessa lunghezza d'onda, l'ho capito subito, non appena ti ho conosciuta.
    sulle visite e sui commenti abbiamo già "parlato" una volta, se non ricordo male.
    le mie fette biscottate le hai fatte.
    l'uovo non fatico a pensare che sia una roba da urlo.
    ti bacio
    ps: sono le 19.15 ed è dalle 17 che tento di scriverti il mess. ra chiudo negozio. buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...riposati...visto il periodo spero che la difficoltà nello scrivermi sia stata dovuta a clienti in negozio! Un abbraccio cri

      Elimina
  12. Ma che meraviglia queste uova!!! Mai viste fatte così!
    Uova e asparagi è un matrimonio perfetto, ma con questa coreografia sono irresistibili credo.
    Mi segno la ricetta e ci proverò.
    Mi piacciono i fritti ma non amo friggere in casa, ma farò un'eccezione!!

    Per quanto riguarda le tue premesse, sono assolutamente d'accordo e in linea con te, su tutto!
    A presto,
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie....mi fa piacere quando scopro che post di qualche tempo fa vengano ancora sbirciati! Un bacio cri

      Elimina