giovedì 14 novembre 2013

Cream, chocolate and salted caramel tart per Re-cake

Vi capita mai di umanizzare gli oggetti? A me spesso! 
Me la prendo con loro, li coccolo o li tratto al pari di nemici. Esempi. Quando vi ostacolano il cammino, tipo: vi cade la teglia con i biscotti appena sfornati sopra, vi finiscono le batterie della macchina fotografica mentre state scattando, inciampate nel rastrello lasciato in giardino....inizio ad urlargli dietro, come se lo avessero fatto apposta...e poi ci sono quei momenti in cui capisci quanto ti rendano più facile il vivere fino ad arrivare al sublime e provare un vero e proprio godimento. 
Esempi. Quando la planetaria ti monta le uova per il pan di spagna che con le fruste avresti dovuto starci una vita, per non parlare della lavastoviglie o della lavatrice...beh, oggi ho provato una vera ebbrezza grazie ad un elettrodomestico. Curiose? L'aspirapolvere! Ho pensato: basta...mi sono rotta e ho aspirato tutto ciò che ho trovato sul mio cammino...quasi un senso di onnipotenza...
Forse sono un po' esaurita...ma chissene: se son felice con un'aspirapolvere non faccio di sicuro male a nessuno! cri




Ho seguito la ricetta alla lettera, anche se consiglio di raddoppiare la dose di caramello (sempre che piaccia...a me piace molto!) e diminuire leggermente la dose di panna. La crema al cioccolato nel mio caso è rimasta, ma ho usato una teglia da 22 cm, consiglio di usarne una da 26. 
All'interno del caramello e dell'impasto della pasta frolla ho messo delle noci.




Con questa ricetta partecipo a Re-Cake di Elisa 

15 commenti:

  1. ciao!! sono felice che tu l'abbia provata!!
    anch'io sono per il raddoppio del caramello... troppo buono!!!
    ciao... alla prossima!!!

    elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo migliorare con la fotografia: le torte son difficilissime!!!

      Elimina
  2. Nooooo!!!!! Anche tu mi vieni con questa crostata?? Ormai me la sogno di notte, dovrei trovare il tempo di farla, sono sicura che m'innamorerei!

    Mi è capitato di avere la macchina fotografica con la batteria scarica, mentre stavo scattando le foto....che nervi...non si può spiegare!!!

    RispondiElimina
  3. Mi fai morire con il tuo senso di onnipotenza... Io l'aspirapolvere la odio... però dovrò vederla sotto un altro punto di vista... magari aspiro anche le scarpe del mio dolce doppio e così non potrà più lasciarle in salotto! Invece adoro, adoro e adoro la planetaria e ti capisco quando parli del montaggio delle uova...
    In ogni caso, questa ricetta è da provare e si aggiunge al lungo elenco delle ricette tue che voglio provare... finiscila, altrimenti non mi basterà una vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una bella immagine da lasciare ai posteri...fa un pò donna sfigata, ma non mi ci sento quindi va bene così! cri

      Elimina
  4. No con l'aspirapolvere non ho mai disquisito....ma con la planetaria sì anche perché l'ho nell'altra casa e la vedo pochissimo! Mi fa quasi pena pensarla lì da sola per settimane intere...

    Che bella questa torta...questo mese non riesco a partecipare...ma ne rubo un pezzettino della tua!
    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Organizza un bel trasloco! un bacio cri

      Elimina
  5. Bellissima, ancora più goduriosa con le noci!!!! Complimenti anche per il tuo blog, non lo conoscevo e adesso lo seguirò con piacere ;) !!!
    A presto,
    Franci

    RispondiElimina
  6. Ogni volta che vedo la foto di questa torta.. mi viene fame !!!!!!!!!! Brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento ce ne sono di bellissime in giro...e la fame aumenta! cri

      Elimina
  7. devo dire che è una sfida riproporre certe ricette e ti è venuta molto bene

    RispondiElimina
  8. Se ti consola anche io "parlo" agli oggetti........
    Comunque questa torta sembra davvero super deliziosa!!!!!

    RispondiElimina