mercoledì 26 febbraio 2014

Risotto con porri, taleggio e fincotto

In ritardo nella vita reale, figuriamoci in quella virtuale...una frana completa!!
Per il The Receptionist, ospitato questo mese da Carla Emilia, avevo preparato un risotto che è tra i miei cavalli di battaglia e che ho ritrovato simile nelle sue ricette. 
Il primo del mese il riso era già bello che digerito...ovviamente arrivo a pubblicarlo a gioco finito...ma pubblico ugualmente perché Carla Emilia è una persona che interpreto (perché sempre di virtuale si parla!) come delicata e attenta e mi dispiacerebbe non farle sapere che in realtà ho pensato a lei: 
scusa il ritardo!
Un abbraccio cri




Ingredienti:

320 g di riso arborio
2 porri
1 bicchiere di vino bianco
200 g di taleggio
olio extra vergine di oliva
sale
brodo vegetale (preparato con 1 carota, 1 costa di sedano, 1 patata, 1 cipolla e prezzemolo)
fincotto (un vincotto ottenuto dal mosto di fichi)


Pulire bene i porri facendo attenzione alla presenza di eventuale sabbia tra le foglie. Far stufare lentamente i porri tagliati a rondelle in un filo d'olio, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda. Aggiungere il riso e far tostare (Carla Emilia ha tolto i porri e iniziato la cottura del riso, aggiungendoli in un secondo momento). 
Sfumare con il vino bianco e portare a cottura aggiungendo il brodo necessario. 
Quando sarà pronto aggiungere il taleggio tagliato a dadini. Aggiustare di sale e servire con il fincotto (Carla Emilia ha usato l'aceto balsamico...altre volte ho usato una riduzione al vino rosso con miele... varie possibilità di scelta!!).


Con questa ricetta partecipo al The Receptionist di febbraio...forse!!

9 commenti:

  1. Il fincotto non l'avevo mai sentito ma solo il nome mi ispira!!!

    RispondiElimina
  2. Ma il fincotto deve essere eccezionale, mai assaggiato e mai sentito nominare fin'ora. Dove si trova???
    Comunque il risotto con il taleggio e da sturbo!!!

    RispondiElimina
  3. Sarai fuori tempo, ma la tua ricetta sarà presente, fuori gara, ma ci sarà . Èsolo un peccato per me , non aver la possibilità di assaggiare questo risotto, ma al primo del mese non mi ha telefonato! Ciao cara, ti abbraccio fortissimo e buona giornata, Flavia

    RispondiElimina
  4. Ricetta deliziosa! Sicuramente sarà apprezzata anche se in ritardo!

    RispondiElimina
  5. Mi piace! Con quel fincotto come guarnizione... Un riso speciale e anche se in ritardo sarà apprezzatissimo! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Che bel pensiero hai avuto! Anche io conosco Carla Emilia virtualmente, ma ho avuto le stesse sensazioni. Siamo in molte a dire che il bello dei blog è condividere e partecipare e tu, con questa ricetta preparata per un contest scaduto, dimostri che importanti sono le persone, e i rapporti che si creano fra di esse.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Splendido risotto...ma sono di parte...amo i risotti!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Cri, solo ora che sto cercando una tua ricetta da copiare mi accorgo che mi avevi copiato e che eri arrivata fuori tempo, mi dispiace non averti detto almeno grazie e perciò anche se con moltissimo ritardo, te lo dico ora, GRAZIE di cuore e un bacione

    RispondiElimina