mercoledì 6 gennaio 2016

Befanona e befanotti

Con questa ricetta, nascondendomi dietro la lavagna, partecipo alla Giornata dedicata all'Epifania del Calendario del Cibo Italiano, promosso dall'Associazione Italiana Foodblogger.
Mi nascondo perché più che una Befana sembra un mostro di Lochness e i miei figli prima di individuare cosa fosse l'hanno ruotata in ogni verso: "Un corvo? Un'aquila?"
Non ho grandi doti artistiche, ma questi biscotti che ho trovato navigando in rete mi piacciono molto. Non tanto per il biscotto in sé quanto per l'idea di qualcosa preparato ad hoc per la povera Befana.
Ci avete mai fatto caso che non se la fila nessuno?
Poco prima di Natale mio figlio è venuto in lacrime da me per aver scoperto che Babbo Natale non esiste. Qualcuno di voi ricorda come un trauma la scoperta riguardo alla Befana?
Che io sappia: no.
Triste destino!



Ingredienti (ricetta presa da qui con qualche modifica):
3 uova
75 g di burro ammorbidito
200 g di zucchero
550 g farina 0
1 bustina di cremor tartaro
1 cucchiaino di bicarbonato
1 tazzina d'olio
sale
1 limone e 1 arancio grattati 
il succo di un limone

Lavorate il burro con la farina. Aggiungete gli altri ingredienti fino ad ottenere una pasta dalla consistenza morbida. Stendete con il matterello e, con l'aiuto delle formine, sbizzarritevi.
Accendete a 180°. Infornate fino a doratura.

6 commenti:

  1. Sembra buono, quel corvo! :-)

    RispondiElimina
  2. Ti adoro....mi fai sempre ridere. Mio marito ed io abbiamo cercato di protrarre il più a lungo possibile la magia del Natale e della Befana per Alice. Per la Befana avevamo istituito una specie di caccia al tesoro con biglietti nascosti ovunque, tra forno e dispensa...una lettera scritta con mano mancina e completamente sgrammaticata l'aspettava la mattina al risveglio...ieri se n'è uscita con "ma domani la calza me la porta la mia befanina"? Questo è il primo anno senza calza. E la più triste sono io.
    Sei una grande mamma. Un forte abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  3. "Un corvo? Un'aquila?"
    Io vi amo tutti davvero! :D
    E tu cara mia sei troppo forte: una super mamma!!!

    RispondiElimina
  4. Ah ah ah mi hai fatto troppo ridere col corvo e l'aquila...mannaggia i figli sono terribili! A parte questo il risultato è apprezzabile e la povera Befana ne sarà contenta. Io ho sempre avuto la Befana in casa per cui ancora ci credo mia mamma è viva e vegeta e oggi è il suo compleanno....essì nascere il 6 gennaio ha i suoi risvolti positivi! ;-)

    RispondiElimina
  5. Era mio padre che si occupava di organizzare l'accoglienza per la Befana.
    Non sapendo cucinare, apparecchiava con una tovaglietta monoposto, ponendoci sopra un piatto ed una tazza ed i coltelli per tagliare un pandolce e la frutta ed un cucchiaio per il latte. Il mattino dopo...qualcuno aveva mangiato :-) e noi potevamo osservare gli avanzi. A me metteva un po' d'ansia pensare alla vecchietta che si sarebbe aggirata per casa, sostando per riposarsi alnostto tavolo con le nostre posate. :D:-
    A vedere i tuoi biscotti mi dispiace non acere avuto figli perché capisco che tu, oltre a faticare, sotto sotto ti diverti un mondo.

    RispondiElimina
  6. guarda che la befana esiste- e tu la conosci pure :-) :-)

    RispondiElimina