venerdì 1 gennaio 2016

Insalata tiepida con lenticchie, finocchi, salmone affumicato e vinaigrette alla senape

Con questo post partecipo al "Calendario del Cibo Italiano 2016 - AIFB" 

che inaugura proprio oggi, con la giornata nazionale della lenticchia, la nascita di questa nuova 

iniziativa.

Ieri di sicuro ne abbiamo mangiate tante, secondo le stime della Confederazione Italiana Agricoltori 


circa 5 milioni, nella speranza ci portino fortuna: hai visto mai!

La coltivazione di questo legume antico sta vivendo una sorta di rinascita grazie alla possibilità

di scegliere tra varietà locali ritrovate, diversissime per forma, colore e aroma.

In questa ricetta ho usato quelle di Castelluccio, forse le più comuni da trovare qui nel Lazio.

Coltivate sui Monti Sibillini, ad un'altezza di 1500 metri, sono caratterizzate dalle piccole

dimensioni e dalla buccia sottile e tenera, che permette una cottura senza ammollo.

Lenticchie più grandi sono quelle di Altamura, recuperate dalla Comunità del cibo "Terra madre", la 

rete creata da Slow Food o quelle di Villalba, che richiedono tempi di cottura più lunghi, ma che 

hanno il pregio di non sfaldarsi in cottura.

Ci sono quelle nere di Leonforte in Sicilia o la tenerissima di Ustica.

Di varietà ce ne son tante, basta guardarsi intorno e cerchiamo di metterle un po' più spesso in 

tavola!





Insalata tiepida di finocchi, lenticchie e salmone con vinaigrette alla senape (per 8 persone, da 

una ricetta di Sale e Pepe, gennaio 2014):

300 g di lenticchie di Castelluccio

1 foglia di alloro

1 finocchio

250 g di salmone affumicato (la ricetta lo prevedeva in un solo pezzo, ma avevo a disposizione solo 

quello in fette)

1 cipollotto

qualche rametto di aneto fresco

1 cucchiaio di senape

aceto di vino bianco

olio extra vergine di oliva

sale - pepe


Lessate le lenticchie con la foglia di alloro in abbondante acqua non salata per 30 minuti.

Spegnete il fuoco, salatele e lasciatele raffreddare nell'acqua di cottura.

Affettate sottilmente il finocchio e conditelo con aceto, olio, sale e pepe.

Tagliate in pezzetti il salmone affumicato.

Emulsionate la senape con un cucchiaio di aceto, uno di acqua, 4 cucchiai di olio, un po' di aneto 

tritato e sale.

Mescolate le lenticchie con il finocchio.

Aggiungete il salmone e la parte verde del cipollotto tritata e condite con la salsa alla senape.







12 commenti:

  1. In pratica ho tutti gli ingredienti! anche un super salmone affumicato maison da amici :) Così cominciamo a rimetterci in carreggiata. Bella ricetta Cristiana! Buon inizio d'anno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il salmone affumicato fatto da amici te lo invidio parecchio! Auguri a te!

      Elimina
  2. più spesso in tavola sì se queste sono le proposte per prepararle. Mi piace da matti e come Giorgia ho (ancora) tutto l'occorrente. E pure l'entusiasmo per prepararlo-e questo è tutto merito tuo. Buon anno, tesoro!

    RispondiElimina
  3. Io adoro le lenticchie presentate in tutti i modi e le consumo in ogni stagione dell'anno. Al pari di Giorgia ho tutti gli ingredienti in casa... e posso così inaugurare l'anno nuovo con una ricetta spaziale!
    Buon anno carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da me si mangiano parecchio, ma quasi sempre sotto forma di zuppa o minestra. Cercherò di allargare i miei orizzonti! Auguri!

      Elimina
  4. D'accordo con te, "mettiamole più spesso in tavola", un buon proposito! La proverò questa insalata tiepida molto invitante! Buon anno Cris!

    RispondiElimina
  5. Ieri non ce l'ho fatta a leggere tutte le ricette dei contributors ma più vado avanti e più mi viene voglia di rimettere a cuocere le lenticchie. Tuo marito in effetti ha ragione. Se ne prepari molte le puoi congelare per i tempi che vengono. E poi l'ispirazione qui si trova alla grande. Molto raffinata ed elegante la tua proposta. Mi piace da matti. Ti abbraccio cara Cristina.

    RispondiElimina
  6. Le lenticchie le adoro, letteralmente, e solo da poco sto scoprendo quanto possano essere versatili :) In abbinamento al salmone e ai finocchi deve essere buona buona :) Buon anno e spero che questo 2016 ci dia occasione di incontrarci :)

    RispondiElimina
  7. Ha ragione Patrizia, più vi leggo e più mi viene voglia di far lenticchie...trovo l'insalata un buon modo per dare un taglio a questo attrippamento festaiolo. Ottimo l'abbinamento col salmone ricco di grassi buoni. Cominciamo i buoni proprositi con l'anno nuovo...

    RispondiElimina
  8. Di mettere le lenticchie in un insalata non ci avevo mai pensato, e la trovo una bellissima idea. La tua poi è così elegante e saporita che la proverò al più presto! Sto trovando tanti spunti interessanti per portare in tavola un ingrediente dalle tante virtù

    RispondiElimina
  9. una ricetta raffinatissima, questa tua "insalata"! E chiamarla "senmplicemente" insalata mi sembra quasi un delitto. Per me sarebbe un piatto unico. Un bel piatto così, un po' di frutta e via... :). Siamo davvero ricchi di eccellenze, in Italia, ce ne rendiamo conto? Ottime le Castelluccio, quasi inarrivabili, per me :) Un bacione e buon anno!!!

    RispondiElimina