mercoledì 22 maggio 2013

Frangipane salata agli asparagi...modificata giusto un pizzico

Vi posso ammorbare un po'? Vi ammorbo...anche perché il blog nasce anche come diario o sbaglio? Dovrei parlare solo di cucina? Forse...ma oggi mi rode, quanto mi rode!!
Mi irrita il menefreghismo delle persone con cui lavoro, mi irrita la supponenza, mi irrita chi ti da consigli non sapendo un fico secco della tua vita e non capendo un fico secco neanche della propria, mi irrita il fatto che mi faccio rovinare la giornata, mi irrita esser così arrabbiata da non aver voglia di avere i figli intorno, mi irrita che tra me e l'essere diplomatici non corre buon sangue, mi irrita non riuscire ad avere il sorriso sulle labbra mentre ti uccido alle spalle, mi irrita il fatto che in linea di massima dico quello che penso...senza neanche cercar di tamponare con un po' di delicatezza, mi irrita il fatto di non riuscire a controllarmi, di farmi salire l'ira da farmi gonfiare le giugulari...dovrei sempre contare fino a 10, ma arrivo spesso e volentieri solo al 3...ecco: il piccolo sfogo mi ha fatto capire l'inutilità di tutto il malumore...uff! C.



La ricetta la trovate qui....da Mamma Loredana ho preso altro ed è una sicurezza: nessuna delusione!
Con queste frangipane mi ha fatto scoprire la pasta brisèe di Knam che non conoscevo.
L'unica modifica è l'utilizzo della farina di pistacchio invece di quella di mandorle...che convinta di avere non avevo ricomprato...




Con questa ricetta partecipo per la prima volta al contest di Cuocicucidici con una ricetta di Mamma Loredana (spero di aver fatto tutto giusto!)

32 commenti:

  1. Cristiana.. sei così normale e sincera. Ci piaci per questo! io ti abbraccio.. spero di non irritarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto passato: fortunatamente mi passa molto velocemente!

      Elimina
  2. Credo che questo sfogo ti sia servito a tirar fuori ciò che avevi dentro..e hai fatto benissimo..il blog è un diario..siamo noi..vedi, a volte fare sangue amaro non serve a nulla, se non a star male, tanto le cose è probabile che nonostante l'incazzatura, continueranno ad andare nello stesso modo..che i collegi se ne vadano un po' a...ci siamo capite, vero ??
    L'idea di questo frangipane mi piace tantissimo ! Grazie :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per quello che mi hai scritto: hai perfettamente ragione e infatti la cosa che mi disturba di più è farmi venire il cattivo umore...per fortuna riesco a buttarmi tutto abbastanza velocemente...un abbraccio cri

      Elimina
  3. Cri... lo so che non è semplice ma non farti mai rovinare la giornata da chi non merita nemmeno un briciolo della tua attenzione... lasciali con le loro inutilità, le loro cattiverie, le loro perle di saggezza... Questa frangipane salata mi ispira tantissimo, voglio provarla! Brava Loredana e brava Cri! <3 Un bacione :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che dire? Approvo in pieno!! un bacio cri

      Elimina
  4. Cri come ti capisco...lavoro con una persona che mi tratta male dalla mattina alla sera e vivo perennemente irritata...mi è pure venuta la gastrite!!! :-(
    Ma vedendo le tue tortine mi è venuto un sorriso , ne mangerei volentieri una adesso!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..beh allora a te va sicuramente peggio....un abbraccio cri

      Elimina
  5. Una deliziosa novità per me,mi piace parecchio....complimenti!
    Z&C

    RispondiElimina
  6. Spero che dopo lo sfogo tu ti senta meglio, il blog serve anche a questo e noi siamo qui ad ascoltarti, forse non saremo maestre nel dare consigli, almeno nel mio caso, ma ti leggo sempre volentieri, anche quando sei arrabbiata! Insomma, ci sono! Un abbraccio! Maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che lo sfogo, un bagno di due ore e la spedizione dei piccoli alla nonna son serviti!

      Elimina
  7. ciao Cri
    io ho imparato nella mia ormai lunga vita a contare fino a dieci e qualche volta fino a quindici :/
    ne va del buon sangue credimi che irritarsi a volte non serve a nulla specie quando il latte è ormai versato:questa è la mia filosofia di vita ormai da tanto tempo ^_^
    intanto apprezzo e scopro cose nuove da questa tua proposta:la farina di pistacchi? questa mi manca proprio!
    bacio e .......keep calm ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e proprio questo che mi irrita: la mancanza di controllo...la prossima volta provo ad arrivare a 20!!

      Elimina
  8. Crì, come ti capisco, io prima di entrare in ufficio ho ogni giorno crisi di nausea, letteralmente.......però il blog mi aiuta tanto, e spero questo sfogo sia servito anche a te! Bella l'idee di queste frangipane, adoro il pistacchio e le mini porzioni! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Tutto ok è stato un "momento"!

      Elimina
  9. E lo dici a me che il blog è un diario? Per me è meglio di qualsiasi confessionale, non ci sono limiti e non ci sono giudizi, solo te! E' bello leggere le tue parole perchè si percepisce che, alla fine, ti sei sentita più libera! Ci sono questi momenti in cui non sopporti nessuno e nemmeno te stessa, non rimane che "urlare"! Noi siamo qui! La ricetta è bellissima comunque...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hai reso perfettamente il mio stato d'animo!

      Elimina
  10. ma quanto è bella questa ricetta!!!super super super!

    RispondiElimina
  11. cri, come ti capisco. anche io è un periodo in cui so vivendo molto male il alto lavorativo e il nervosismo e l'irritazione sono all'ordine del giorno. E non mi riesco ma controllare sempre e qualche volta ne rimettono le persone che ho più vicine... sfogarsi però mi fa sempre bene e spero abbia fatto sentire meglio anche te.
    ti abbraccio forte mentre mi rubo una di queste frangipane che mi deliziano al sol pensiero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...giusto: quelli che ci rimettono son proprio quelli che non se lo meritano...vabbè: mi farò perdonare!

      Elimina
  12. Ma che tte frega!!!!! Non è vero, quando lavoravo e vedevo l'indolenza nel risolvere i problemi diventavo una bestia!! Il problema è che il malumore poi si porta a casa... Cri sei una donna intelligente, non farti coinvolgere dalla stupidità! Buonissima la frangipane.... Un bascione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che mi rode!!! (tanto per restare sul romano...)...tutto passato: la "mia intelligenza" mi ha aiutato!!!

      Elimina
  13. non irritarti troppo (parlo per esperienza), purtroppo non serve a un piffero! La frangipane salata ti è venuta meravigliosamente! Mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così non rischio di perdermi le tue prossime realizzazioni!! Ciao e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi fa sempre piacere conoscere qualcuno di nuovo...un bacio cri

      Elimina
  14. Davvero non ti arrabbiare troppo che non fa bene..... invece sfogati in cucina, che fai meraviglie...baci Flavia

    RispondiElimina
  15. come ti capisco, io ho a che fare ogni giorno con gente ignorante che mi fa girare davvero le scatole, ma dobbiamo essere più forti e non lasciare che queste persone ci rovinino le giornate, non dobbiamo permetterglielo...quanto alla tua frangipane, è davvero fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. resistere, resistere , resistere...fino a quando non si cede!!

      Elimina
  16. mi piace... uuuuuhhh come mi piace la frangipane salata agli asparagi: bella e bellina!!!!
    e poi siamo felici se ci ammorbi un po', il blog serve anche a questo: a sfogare i malumori e a trovare spalle su cui .... sbollire!!!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie...spero di ammorbarvi il meno possibile...anche perché vorrebbe dire che son sempre di buonumore!

      Elimina
  17. Ma quante buone ricette che prepari!!!... complimenti super ^_^ a presto

    RispondiElimina