martedì 21 maggio 2013

Taieddhra al sapore di tiella...tanto per crear confusione

Visto lo scompiglio che ha creato la ricetta ho pensato di aggravar la situazione, sempre che non ci abbia pensato qualcun altro, e dar vita ad una tieddrha con gli ingredienti della tiella campana...tutto questo ovviamente per l'MTC...inutile che vi spieghi ogni volta il perché mi "prende" tanto questo gioco (la parola "sfida" non gli si addice!)...parto veloce con la ricetta, nessun disegno, nessun aneddoto...buona giornata Cri


Cosa serve:

200g di riso thay rosso integrale
2 patate medie (circa 400g)
2 cipolle rosse di Tropea
1 kg di moscardini (li ho preferiti al posto del polpo per paura dei tempi di cottura)
100 g di olive di Gaeta
4-5 pomodorini del tipo datterino
prezzemolo tritato
olio d'oliva
50 g di pecorino
mezzo limone
2 carote
1 cipolla bianca
foglie d'alloro

Con un moscardino ho preparato del brodo. Mettere in una pentola con acqua fredda le carote, le foglie d'alloro, 1 cipolla e il moscardino intero. Portare ad ebollizione, dopo 10 minuti spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.
In un tegame a bordi alti mettere i moscardini rimasti con un goccio d'acqua e mezzo limone sul fuoco. Quando tutta l'acqua sarà evaporata spegnere.
Privare della buccia le patate e tagliarle sottili, fare altrettanto con la cipolla. Lavare i pomodori e tagliarli a cubetti.
Sciacquare velocemente il riso sotto l'acqua fredda.
Iniziare a comporre la taieddrha. Ungere una teglia con olio d'oliva, fare uno strato di patate e cipolle. Aggiungervi il riso, i moscardini tagliati a pezzetti, i pomodori e le olive denocciolate. 
Spolverizzare con formaggio grattugiato e del sale.
Continuare con gli strati fino ad esaurimento ingredienti.
Spolverizzare col formaggio rimasto e coprire il tutto col brodo di moscardino. Salare e mettere in forno a 160° per un'ora, trascorso questo tempo aumentare a 180° e far andare ancora per circa 40 minuti, fino a che la superficie non risulterà leggermente dorata.



Questa volta c'è anche la foto della "fetta"...





Con questa ricetta partecipo all'MTC


42 commenti:

  1. Ma che splendore è?????? Un mix di sapori e di culture direi molto particolare! Baci

    RispondiElimina
  2. sembra proprio goduriosa!! io ho fatto un solo strato sperimentale e mi sono pentita perché era proprio buona :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. son passata e ti ho anche "sgridato"...anche se in realtà mi è sembrata più che buona! cri

      Elimina
  3. La tua declinazione in red mi piace moltissimo: adoro quel riso e i moscardini ! Bela la presentazione e colorato (e senza dubbio eccellente) il piatto.
    Grazie Cristiana.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....grazie Dani....spero di riuscire a tirar fuori altro...

      Elimina
  4. Oddio, l'hai fatta con il Thai rosso integrale, che spettacolo Crì, veramente una bellissima interpretazione!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  5. Ma quando io dico che sei un genio non mi sbaglio... c'hai 'na fantasia da paura! Un bascione!

    RispondiElimina
  6. Li voglio anch'io gli ingredienti campani...sob! Bellissima la tua tiella, mi ci tufferei

    RispondiElimina
  7. Io ancora non non sono riuscita a farne nemmeno una!!E intanto mi guardo le vostre versioni e mi piacciono tutte, trovo un sacco di spunti e ne vorrei fare mille...questa, mi piace assai!

    RispondiElimina
  8. Piacevolissima anche la tua interpretazione di questo mitico piatto :)
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  9. Ma che bel mix di gusti e colori Cri, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A colori sapevo di incontrare i tuoi gusti!

      Elimina
  10. Bellissime tutte queste sfumature di rosso e mi piace molto anche l'abbinamento con le olive di Gaeta!

    RispondiElimina
  11. Cara mia ti devo fare un applauso....è qualcosa di favoloso questo piatto ...dico davvero!?
    non ne hai bisogno ma ti faccio in bocca al lupo.....!!!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....crepi...e ce n'è un sacco di bisogno!!!

      Elimina
  12. Hai creato un piatto spettacolare...che mi viene voglia di provare...
    davvero geniale questa interpretazione della Taieddhra....come sempre sei grande!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica...se mai proverai fammi sapere che mi diverte...baci cri

      Elimina
  13. Oh mamma.. che bontà! Complimentoniii! :D

    RispondiElimina
  14. Che buoni i moscardini...utilizzati in questa ricetta devono aver creato un piattino davvero gustoso!!
    Complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...avrei preferito il polpo, ma ho trovato solo piovre enormi!!!

      Elimina
  15. Ciao Cristiana!
    Grazie per questa tua nuova versione. Bello e particolare l'abbinamento tra moscardini e olive di Gaeta (che mi piacciono un sacco) con il riso thay rosso e l'utilizzo del brodo di moscardini. L'aspetto è anche molto gradevole e invitante. Niente cozze questa volta eh? :-)
    Grazie mille!
    Cristian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, niente cozze...mi perdoni? Il marito no!

      Elimina
  16. Aspettavo che qualcuno proponesse la Tiella di Gaeta ed eccomi accontentata!!!! :-D Sei fantastica, posso dirlo? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...contenta di aver esaudito le tue aspettative!

      Elimina
  17. Preziosissima la scelta dei moscardini, conosco poche cose più prelibate!!
    Il riso rosso....idem!!!;))
    Molto interessante e particolare.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Se ve muy bien este plato de pulpo absolutamente delicioso,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  19. Beh, già il titolo mi piace :)
    Non conoscevo la tiella campana e trovo che si sposi perfettamente con la taieddhra pugliese. Aspetto da mi ci tufferei dentro, bellissima!

    RispondiElimina
  20. ussegnur.
    e non dico altro. Ma se è questo quello che intendi per "aggravare", allora hai licenza di uccidere :-)
    bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale...e proprio ora ne ho un'altra in forno!

      Elimina
  21. Ciao Cristiana, che meraviglia questa Taieddhra! Ti va di partecipare con una ricetta simile alla Parmigiano Reggiano Chef, la prima gara online di ricette "smart"?
    Si tratta di una competizione di ricette, promossa dal Parmigiano Reggiano (e che devono contenere il Parmigiano tra gli ingredienti), a tema Smartcooking (ossia riciclo degli avanzi/riscoperta di ingredienti dimenticati/riduzione degli sprechi...). Se sei interessata, carica la tua ricetta su: https://apps.parmigianoreggiano.it/prchef/.
    Se invece vuoi altre info, scrivimi su cattaneo@tribecommunication.it, sarò felice di spiegarti tutti i dettagli della gara!
    ciao
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di aver già inserito una ricetta...verifico..grazie cri

      Elimina
  22. Beh, una Taieddhra Thay non l'avevo mai sentita finora! Molto interessante!

    RispondiElimina
  23. E sulla foto della fetta è partito un OMMIODDIO!!! Che spettacolo, Cri! Questa te la copio!!!

    RispondiElimina