giovedì 16 maggio 2013

Taieddrha o meglio risopatatecozze the original version of the C. family...in inglese ché suona meglio

Alla notizia della vittoria di un "marito" (si, Cristian: questo sei...appartieni alla categoria di quelli che si trovano al di là della barricata...) un sorriso di soddisfazione è spuntato sul viso del mio...
Alla notizia della ricetta scelta è partita la ola...
Il primo piatto che mi ha cucinato è stata una zuppa di fagioli e cozze...che direi non è proprio il massimo per il primo incontro...ma lì avrei già dovuto capire...non amo generalizzare, ma lo faccio spesso, gli uomini tendono a fissarsi su una ricetta: mio padre col tiramisù con uno "straterello di gelato"...mio marito con la pasta con le cozze.
Descrivo. Diciamo che è un gran lavoratore e a casa ci sta ben poco, il giorno che si ritrova libero inizia a vagare per casa con aria insoddisfatta, fino a quando, rompendo gli indugi, sale in macchina e parte per la caccia...dopo un paio d'ore mi torna con un quantitativo abnorme di cozze che vanno pulite, cucinate e sgusciate...si prepara il suo bel sughetto per la pasta e un sorriso di beatitudine gli si dipinge in volto e così conclude il pasto: "Certo che un sugo così sarebbe ottimo da dare ad una cena..."...chiaro riferimento denigrativo nei confronti di quello che preparo io...
Da parte mia una sorta di sgomento mi ha colpito...la persecuzione della cozza!!
Ma l'MTC è questo: sfida continua e un pretesto per imparare un'infinità di cose...sono una new entry nel gruppo, ma è scattata un'affinità strana a molti incomprensibile...la cosa che mi piace di più è l'"etica" che c'è alla base...cerco di spiegarmi. Il bello dell'MTC è rielaborare delle ricette seguendo determinate regole...si può dar spazio alla fantasia, rispettando la ricetta iniziale...quello che mi colpisce è come ogni volta che cerco di spiegarlo la prima cosa che mi viene detta dal mio interlocutore è: 
"Ma scusa, se neanche assaggiano il piatto fregatene e fallo come vuoi!"
E' qui che entra in gioco l'etica (la definisco così, forse c'è un termine più esatto): ma se vado a barare in una situazione del genere, nella vita reale che tipo di persona sono?
Del tipo: "Nessuno mi vede, faccio quello che mi pare"...insomma mi piace l'onestà che percepisco come sottofondo...
Anche nel caso della taieddrha il primo commento è stato: "Ma tu sei pazza! Mica ti puoi pulire tutte le cozze da crude!" I suggerimenti sono stati: usale congelate o falle aprire sul fuoco (possibilità per altro plausibile)...e no, dico io: se l'originale prevede la cottura a crudo così sia...
Puliti i miei 2 kg e mezzo di cozze ho scoperto che non è poi così difficile...bisognerebbe solo incartare la cucina col cellophane a mò di serial killer per evitare gli schizzi ovunque...


...non sono in grado...ma un disegno lo volevo fare anch'io...

La ricetta, per la mia prima versione (alla quale spero ne seguiranno altre), è para para a quella di Cristian...spiega il tutto in maniera perfetta. 
Ho solo aumentato la dose di cozze...per far felice chi sapete voi.
Fatta la sera per il giorno dopo....finita la sera stessa...quindi un'unica foto!!
Il marito? Felice come una pasqua...e con le cozze crude è tutt'altra storia! Notte C.




Con la taieddrha partecipo all'MTC

41 commenti:

  1. Oh mamma ahahahahahha ma quante cozze hai pulitoooooo?! Standing ovation!!! :D Io sono una napoletana atipica, non le mangio... forse da piccola ne ho mangiate troppe e adesso non le digerisc più, boh! Il disegno è bellissimo :D Ad ogni modo, il tuo piatto deve essere molto gustoso e mi piace tanto ciò che hai detto sull'etica... la penso esattamente come te :) Un abbraccio forte, per me hai già vinto <3 P.s.: ah ma allora tutti gli uomini si fissano con qualcosa? Il mio mangerebbe solo pasta con sugo di pomodorini freschi, pasta con sugo alla puttanesca, parmigiana di melanzane della mamma e qualunque cosa con la Nutella o cioccolato. Stop! Finito il menu O_o Baciuzzi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...credo anch'io che provochino intolleranze...il tuo lui con tutti questi vizi? Ma è secco come un chiodo!! cri

      Elimina
  2. Cristià tu mi fai schiantare!!!! Leggerti è avere quella leggerezza mentale (lo so che tu mi parli dello stciabattante fruscioso vorace di mitile crudo e io rido non è carino!) che rallegra la giornata! Ti bascio forte forte! E complimenti... ps: sono passata da Cristian... pure lui un bel tipo! Basci!

    RispondiElimina
  3. Sei un mito!
    Io sto temporeggiando perché il pensiero di pulire le cozze mi fa tremare.
    Però devo. E nel we lo farò. Perché si, anch'io non barò mai. Mi vergognerei solo al pensiero di farlo. Devo cucinare tutto e mangiarlo. Non pubblicherei mai qualcosa di posticcio.
    Si si chiama etica, un valore che deve esistere sempre.
    Ps: sei bella anche di spalle! 😃
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sai che non è poi un gran lavoro...dai che voglio proprio vedere cosa mi tiri fuori dal cilindro!!....un bacio cri

      Elimina
  4. Cri, hai centrato il punto. questo è un gioco virtuale, fatto da persone reali. Così reali nel loro impegno, nella loro passione, nella loro lealtà che riescono a metterci sempre la faccia, superando lo schermo e tutte le opportunità che questo offrirebbe, per non farsi vedere come si è. Ottima risorsa, per chi ha qualcosa da nascondere. Ma quando si è belli come te, sarebbe impossibile il contrario. e' un privilegio, averti come concorrente, davvero. Torno dopo, per commentare la ricetta. baci

    RispondiElimina
  5. Brava Cristiana, hai dato esempio di onestà che credimi non è sempre così scontata, anzi. La foto mostra una taieddhra spettacolare, con colori meravigliosi. Hai tutta la mia compassione per aver pulito tutte quelle cozze, io ne ho pulite molte meno sempre a crudo ed è stata una faticaccia! bellissimo e divertente il tuo disegno!!! brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per il disegno: mi hai fatto venir voglia tu...

      Elimina
  6. Cri ma sei stata bravissima...due kg di cozze!!! Mamma mia...il risultato però dev'essere stato ottimo!!! Un bacio

    RispondiElimina
  7. oh mamma! 2 kg di cozze aperte da crude...sei una grande :D
    sto ancora ridendo per la "persecuzione della cozza" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi è toccata anche ieri...solo che il marito ha passato la notte in bianco...forse l'intolleranza è vicina!! cri

      Elimina
  8. Ahahahahah! sei stata fantastica: apprezziamo la tua integrità tanto quanto il tuo splendido piatto! Grazie
    Dani

    RispondiElimina
  9. Il mio compagno è esattamente come il tuo... quando cucina qualcosa lui (e la maggior parte delle volte parliamo a) carbonara b) cacio e pepe c) arrosto alla griglia) sembra che tutti gli altri non sappiano nemmeno dove sia di casa il rubinetto del gas della cucina..
    Bellissimo il disegno, e bravissima tu che hai sgusciato, sprezzante del pericolo 2,5 kg di cozze: meriteresti un monumento solo per tutto quello che - immagino - hai dovuto ripulire dopo!
    Mi piace un sacco la tua taieddhra, la foto, i colori... degna di stare su una rivista patinata! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...in effetti la cucina sta subendo degli attacchi pesanti!!

      Elimina
  10. Cara Cristiana, è proprio questo che mi piace di te...quando dici: "ma se vado a barare qui...poi nella vita che razza di persona sono???" Sei tutta d'un pezzo, di qua e di là dallo schermo...e ti assicuro che questo si avverte anche attraverso il blog, e le tue interpretazioni delle ricette!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie: è bello sapere che qualcosa passa anche di là! cri

      Elimina
  11. DUEKILIDICOZZEEEE! Che solo a dirlo ci vuole un giorno di ferie! Ma come cappero hai fatto? L'amore fa fare cose straordinarie...e anche il blog! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innamorata e cambio look? Poi vengo a darti un'occhiata! cri

      Elimina
  12. Ahahahah... avevo già letto mi pare un tuo commento sugli indizi, quando si cominciava a sospettare che fosse una ricetta con le cozze e la tua esclamazione "la persecuzione delle cozze". Adesso capisco perchè :) e ti do pienamente ragione, io ODIO pulire le cozze ma per fortuna in questo caso è lui a farlo.
    Sei stata bravissima ad aprirle tutte a mano, hai perfettamente ragione, lo spirito dell'MTC è proprio questo, giocare sporco sarebbe un po' come barare con se stessi e si perderebbe tutto il divertimento che sta alla base di questa sfida.
    La taieddhra è perfetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie....vedrai che forse, dico forse, dopo questo mese anche il tuo lui si metterà a riposo! cri

      Elimina
  13. WoW!!! Che super lavoro!!!!
    Fantastica quando scrivi: "ma se vado a barare qui...poi nella vita che razza di persona sono???" condivido in pieno.... Grande donna!!!

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra grandi donne ci si capisce!!!! HI hi ..cri

      Elimina
  14. Ciao Cristiana! Dalla foto si capisce subito che era buonissima. Bravissima per aver avuto la tenacia di pulire i 2,5 kg di cozze a crudo, non è cosa da tutti ;-) Fai i complimenti da parte mia a tuo marito perchè se è un gran mangiatore di cozze siamo sulla stessa lunghezza d'onda.
    Grazie mille!
    Cristian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, loso...ta mangiatori di cozze c'è un feeling...cri

      Elimina
  15. Brava.... Per tutto!

    Ps:risopatatecozze!!!! Il mio mezzosangue pugliese gode al solo pensiero! Che bontà!!!
    E le cozze?!! Le adoro anche crude!!!!

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crude? No, non gliela faccio...forse giusto lì direttamente mangiate in spiaggia! cri

      Elimina
  16. Complimenti Cristiana..un tripudio di cozze se ho ben capito..meno male che il mio lui cucina solo per la sua soppravivenza, ed in mia assenza..per il resto la cucina è miiaaa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...purtroppo o per fortuna la mia cucina è un porto di mare!!

      Elimina
  17. Io non ho da pulire cozze e affini, ma mi sono immedesimata e ho RISO (bisenso) a crepapelle! Ma bello anche il "disegnino"!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ohhhh: finalmente un complimento al disegnino!!!!

      Elimina
  18. Io e te usiamo la stessa strategia: alla prima seguiamo alla lettera l'originale (anche se, per dirla tutta, io non me la son sentita di aprire le cozze una ad una) e poi diamo libero sfogo alla fantasia. Bel disegno, che esprime al meglio la situazione!
    Ah dimenticavo! Mio marito al primo appuntamento è andato su un più sicuro ajo, ojo e peperoncino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ho pronta la seconda...ancora non ho studiando le "sfidanti"...domani spero di fare un giro con calma...
      Se te lo ha preparato bene significa che è un gran cuoco! cri

      Elimina
  19. La storia della persecuzione delle cozze è bellissima!!!! :-D

    Anch'io ho cominciato preparando la Taieddhra di Cristian (buonissima) e con l'assaggio mi sono venute altre idee: aspetto con trepidazione le tue, perché se tanto mi dà tanto, sarai una splendida concorrente dell'MTC! :-D

    Tra l'altro hai colto alla perfezione l'etica del gruppo: l'MTC è un gioco e per me è innanzi tutto una sfida con me stessa. Se barassi sarei stupidissima perché mi scoprirei subito!!!! :-D

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...non so se son state le polemiche o altro, ma l'MTC mi piace perché ogni volta mi mette in moto la testa...e pensare che non è che il piatto mi attirasse così tanto, forse proprio perché finora non l'avevo mai cucinato nel modo giusto. un bacio cri

      Elimina
  20. Ciao Cri, ricambio volentieri la tua visita! Bellissima la tua taieddhra e divertentissimo il tuo post!Per fortuna io sono una delle poche che ha il marito che mangia e basta ;) Quindi niente voglia di mettersi in gioco con l'MTC!!! Vado a vedere le altre proposte! Ciao, Sarah

    RispondiElimina